Milan-Torino, Montella: "Attaccanti poco sereni. Kalinic? Soffre il mancato affetto di San Siro"

Serie A
Montella, Milan (Getty)

L'allenatore rossonero commenta il pareggio di San Siro contro il Torino: "La squadra ha fatto un'ottima partita, non siamo però riusciti a concretizzare quanto creato. I nostri attaccanti in questo momento sono pochi sereni. Kalinic soffre il mancato affetto di San Siro. Fischi? Li accetto"

Astinenza da gol fatale per i rossoneri: errori, imprecisione, un pizzico di sfortuna e i grandi interventi di Sirigu bloccano il Milan sullo 0-0 contro il Torino. Appuntamento con i tre punti in campionato dunque ancora rimandato, questa l'analisi di Vincenzo Montella al termine della gara di San Siro ai microfono di Sky Sport: "Nell'analisi della gara dico che la squadra ha fatto un'ottima partita, accelerando quando c’era da farlo, non concedendo niente agli avversari se non in quell’occasione nel finale. Non siamo riusciti a concretizzare quanto creato e questo anche per la poca serenità dei nostri attaccanti: serve migliorare nella concretezza e nella cattiveria negli ultimi 30 metri, in questo senso non siamo stati nemmeno tanto fortunati. Io comunque vedo una squadra migliorata, sia in fase di possesso che di non possesso, adesso c’è da stringersi ancora più forte e continuare a lavorare e migliorare ancora", le parole dell’allenatore del Milan.

"Accetto i fischi. Kalinic soffre il mancato affetto di San Siro"

"I fischi dei tifosi a fine gara? Il tifoso ha il diritto di fischiare, ma io dico che la squadra – al di là del risultato che non ci soddisfa – ha disputato una buona partita. Anche lo stesso Kalinic che si è creato le sue occasioni: manca l’ultimo step e il mancato affetto di San Siro non lo aiuta. I fischi li accetto e li comprendo anche, ma devo avere la lucidità di analizzare la prestazione di Kalinic così come di tutta la squadra. I ragazzi ci hanno provato fino alla fine, con questo spirito i risultati arriveranno. In questo momento siamo in difficoltà di classifica ma vedo una squadra molto più convinta, abbiamo quattro esterni destri fuori, è una cosa impensabile. Non vuole giocare più nessuno a destra perché ha paura… La squadra deve aggiungere quel pizzico di cinismo negli ultimi trenta metri, a livello difensivo abbiamo concesso zero se non quell'occasione, contro un attacco di qualità", ha concluso Montella.

Montolivo: "Fischi a Kalinic? Ha qualità, tornerà a fare gol"

A parlare ai microfoni di Sky Sport dopo lo 0-0 tra Milan e Torino è anche Riccardo Montolivo, queste le parole del centrocampista rossonero: "Il salvataggio nel finale? Mi sembra di esserci arrivato col piede, l'ho sentita, credo ci fosse dietro anche Gigio. Meglio in due che nessuno. L'importante è che non sia entrata, sarebbe stata una beffa. Kalinic? Siamo vicini a lui, è in difficoltà perché non trova il gol. Dal punto di vista dell'impegno è solo da elogiare. San Siro è uno stadio molto esigente ed io ne so qualcosa, ci sta che possano esserci dei fischi. Deve avere un grande equilibrio interiore, lavorare, ha le qualità e ne uscirà fuori". Montolivo che analizza poi il match: "In questo momento la prestazione conta relativamente. Quello di cui abbiamo bisogno sono i punti. La prestazione c'è stata, abbiamo trovato un Sirigu in gran forma. Ci manca un pizzico di fortuna, un episodio positivo che possa incanalare la gara. Continuiamo a lavorare, la stagione è lunga e abbiamo anche l'Europa League", ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche