Chievo, Maran: "Contro la Roma ce la giocheremo. Con il coraggio giusto vedremo tanti ribaltamenti di fronte"

Serie A

Queste le parole dell'allenatore del Chievo in vista dell'importante sfida contro la Roma: "La mia squadra lavora sempre alla grande, non mi posso lamentare per una partita sbagliata. Per mentalità Chievo Verona e Roma cercano sempre di giocare alte in campo"

Dalla pesante sconfitta a San Siro contro l'Inter alla prossima sfida contro la Roma. Il Chievo stringe i denti e avanza nel suo cammino, incontra le grandi e si prepara a fare male ai giallorossi. Intanto, alla vigilia del match, ecco le parole di Maran in conferenza stampa: "Assenze? Non parlo mai degli assenti, non è giusto. Chi fa parte di questa rosa vuol dire che può stare in Serie A e può essere mandato sempre in campo. La mia squadra lavora sempre alla grande, non mi posso lamentare per una partita sbagliata". Questione di coraggio: "Chievo Verona e Roma cercano sempre di giocare alte in campo. Se avremo il coraggio giusto vedremo tanti ribaltamenti di gioco"

Le parole di Di Francesco

Il successo contro la Spal nel turno precedente di campionato, poi la vittoria con il Qarabag e la qualificazione agli ottavi di finale di Champions, adesso nuovamente Serie A. Ad attendere la formazione giallorossa ci sarà il Chievo Verona, una gara da non fallire per provare a rosicchiare punti in classifica a una tra Juventus e Inter (impegnate questa sera allo Stadium), una sfida – quella che si disputerà domenica alle ore 12.30 al Bentegodi – che l'allenatore della Roma Eusebio Di Francesco presenta così in conferenza stampa.

"Schick? Sto valutando se schierarlo dall’inizio, potrebbe giocare"

"Dopo una qualificazione così importante, abbiamo una partita delicata, una trasferta difficile dove dovremo conquistare i tre punti. Il Napoli ne sa qualcosa sulla difficoltà che si incontrano in questo campo, non è una sfida fondamentale per il campionato, ma dopo una grande gara in Champions serve una grande partita. Formazione? Riservata, lo faccio per tenere i miei sul pezzo, non dobbiamo abbassare la guardia, nemmeno loro sanno chi giocherà, tutti devono sentirsi importanti. Kolarov e Dzeko? Non lo so ma potrebbero rigiocare, abbiamo giocato martedì e cinque giorni ti permettono di recuperare. Devo valutare Perotti e Florenzi che non si sono allenati con continuità. Schick? Sto valutando di farlo giocare dall'inizio, in che ruolo non lo so, ma potrebbe giocare. Nainggolan e Strootman stanno benissimo, così come Pellegrini. Contro la Spal hanno segnato, il gol dà qualcosa in più al calciatore, Pellegrini per me rimane importante per quello che sta facendo, potrebbe giocare dall'inizio. Bruno Peres domani giocherà dal primo minuto con molta probabilità. Se anche Emerson è pronto per giocare dall’inizio? Più Schick di lui, entro una settimana o 10 giorni lo vedrete titolare", le parole di Di Francesco.

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche