Sassuolo, Iachini: "C'è ancora tanto da lavorare. E Berardi deve fare meglio"

Serie A

Queste le parole dell'allenatore neroverde dopo la prima vittoria in questa Serie A nella sua nuova avventura: "Ci sarà ancora molto da lavorare, ma oggi abbiamo fatto una buona gara. Berardi sta crescendo e può fare molto di più e deve lavorare meglio con i compagni"

Prima gioia per Iachini in questa Serie A neroverde. Il Sassuolo torna alla vittoria ebatte il Crotone di Walter Zenga. Nell'unico precedente tra i due allenatori nel massimo campionato italiano è stato proprio Zenga ad avere la meglio: 1-0 in un Catania-Chievo nel settembre 2008. Il primo tempo tra le due squadre è spento, arrivano pochi tiri in porta e poche emozioni. È il quinto incontro consecutivo in cui la squadra di Iachini non riesce a trovare il gol nei primi 45' di gioco in Serie A, mentre sono solo due le conclusioni per il Crotone: non ne ha mai tentate di meno nel primo parziale di questa Serie A. Nella ripresa i padroni di casa attaccano dall'inizio e trovano due volte il gol prima che Zenga riesca a mettere in ordine i suoi. Goldaniga prima e Politano poi. Il Crotone reagisce, accorcia e sfiora il pari. Le ultime occasioni sono però del Sassuolo che si riaffaccia in avanti negli ultimi 5 minuti. Il risultato comunque non si muove: Cordaz salva su Falcinelli e poi para un rigore a Matri. Vince il Sassuolo 2-1, prima vittoria in casa in questo campionato 2017-2018.

La consapevolezza di Iachini

Questione di cuore e fiducia. Idee e tanta voglia di fare. Con determinazione e desiderio di stupire i propri tifosi. Intanto ecco le parole rilasciate da Beppe Iachini ai microfoni di Sky Sport: "Non siamo riusciti a chiuderla, poi c'è stato l'episodio dell'autogol che ha riaperto la gara. Continuiamo perchè c'è ancora tanto da lavorare". Su Berardi: "Lavoreremo insieme e deve recuperare una buona condizione, sta crescendo e può fare molto di più e lavorare meglio con i compagni".

Voglia

E ancora sulla prestazione: "Abbiamo fatto una buona gara anche se c'è tanto da migliorare, a tratti non andiamo a sviluppare bene le manovre e dobbiamo giocare più in verticale". Il tutto nobilitato da un grande Politano, nettamente il migliore tra i neroverdi. Altra storia per Berardi, a tratti impalpabile ed estraneo al gioco dei suoi compagni.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche