Sassuolo, domenica la Sampdoria. Goldaniga: "Contento del mio momento"

Serie A
Edoardo Goldaniga, difensore del Sassuolo (getty)

Il difensore neroverde proiettato verso la sfida con la Sampdoria: "Sarà difficile, ma la stiamo preparando al meglio. Iachini? Un piacere ritrovarlo dopo Palermo, ha dato la scossa alla squadra"

SAMP-SASSUOLO, LE ULTIME SULLE FORMAZIONI

La vittoria contro il Crotone ha permesso al Sassuolo di prendere una boccata d’aria: il +3 sulla zona retrocessione mette per ora i neroverdi in una posizione di relativa sicurezza. Domenica, però, sarà già il momento di una trasferta complicata: la squadra di Iachini giocherà infatti a Marassi contro la Sampdoria, che in casa ha fallito solo in una occasione da agosto. Goldaniga, difensore degli emiliani, crede nella possibilità di fare punti: “Sicuramente domenica erano importanti i tre punti, sia per la classifica che per il morale e il gruppo - ha detto in conferenza stampa - Ora ci aspetta un match contro una squadra forte, che in casa ha sempre vinto, sappiamo che sarà una partita difficile ma la stiamo preparando al meglio col mister, per fare più punti possibili. La Samp è organizzata, Giampaolo prepara benissimo le partite, il reparto offensivo è il loro punto di forza. Marassi è uno stadio caldo, loro avranno anche questa arma in più”. L’ex Palermo si sta finalmente ritagliando il suo spazio: “Sono contento del momento, appena arrivato ho avuto subito l'infortunio, devo ringraziare i fisioterapisti e lo staff medico che mi hanno rimesso in campo il prima possibile. Devo lavorare giorno per giorno per trovare più spazio possibile. Sono contentissimo della scelta che ho fatto perchè rimango dell'idea che il Sassuolo sia una società ambiziosa, ben organizzata, per me è un piacere e un onore essere qui. A chi dedico il gol? Io ho due angeli custodi che mi guardano dall'alto, la mia dedica va a loro come per ogni mia rete”.

"Un piacere ritrovare Iachini"

Goldaniga ha commentato poi l’impatto di Iachini, che in corsa ha sostituito Bucchi in panchina: “Iachini l'ho avuto già due anni fa a Palermo, c'era già un bellissimo rapporto e fa molto piacere ritrovarlo qui. È un allenatore molto attento ai dettagli, ha le idee molto chiare. Nella prima settimana purtroppo abbiamo lavorato poco per gli impegni di Tim Cup, dopo aver lavorato con più continuità qualcosa si è visto. Col cambio del mister c'è sempre una scossa, la vittoria è arrivata nel momento giusto, il morale è alto, cercheremo di lavorare bene affinché rimanga tale. Il mister vuole che restiamo concentrati tutta la partita, stiamo crescendo anche in questo, anche in settimana cerca di non far calare l'attenzione, le partite in serie A non sono mai chiuse, non bisogna mai concedere cali di attenzione. Difesa a tre o a quattro? Per me è indifferente, ho lavorato sia a tre che a quattro, da Cannavaro e Acerbi ho solo da imparare vista la loro esperienza, sono giocatori che hanno fatto tanto e possono dare tanto”. Una battuta finale poi sulla protesta dei tifosi dopo la partita di domenica: “Sappiamo che Sassuolo non è una piazza calda come altre ma vogliamo cercare di portare più tifosi possibili allo stadio perchè è importante per noi che ci siano, è stata una disattenzione da parte nostra non andare sotto la curva, sappiamo che i tifosi ci tengono, sicuramente la prossima volta non verrà a mancare il saluto”, ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche