Inter Lazio 0-0: Icardi e Immobile non fanno gol. Highlights

Serie A

Spalletti e Simone Inzaghi chiudono l'anno con un pareggio a San Siro. Nel secondo tempo Rocchi assegna un rigore per un presunto fallo di mano di Skriniar ma rivede la sua decisione dopo aver consultato il Var. Occasioni create da Perisic e Felipe Anderson, bravi Strakosha e Handanovic

PAGELLE

CLICCA QUI PER RIVIVERE INTER-LAZIO

SERIE A, CLASSIFICA E RISULTATI

INTER-LAZIO 0-0

TABELLINO 

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo (82' Dalbert), Skriniar, Ranocchia, Santon; Vecino, Gagliardini; Candreva (73' Joao Mario), Borja Valero (85' Brozovic), Perisic; Icardi. 

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Bastos, De Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Lucas Leiva, Milinkovic-Savic (83' Nani), Lulic (58' Lukaku); Luis Alberto (65' Felipe Anderson); Immobile.

La sfida tra i bomber della Serie A finisce… senza gol. Né Icardi, 17 reti, né Immobile - 16 di cui 9 lontano dal nido dell’aquila Olympia - riescono ad accendere San Siro, al suo ultimo appuntamento del 2017. Il Meazza, dove il capitano dell’Inter è abituato a esultare, chiude nuovamente la porta anche all'attaccante della Lazio, che a Milano era rimasto a secco anche in occasione dell’indimenticabile Italia-Svezia dello scorso 12 novembre.

Senza poter disporre degli infortunati D’Ambrosio e Miranda, Spalletti schiera Santon e Ranocchia nella difesa completata da Skriniar e Cancelo. I nerazzurri, eliminati dalla Coppa Italia dopo il ko ai supplementari nel derby, attraversano un periodo difficile: dalla prima sconfitta stagionale, arrivata contro l’Udinese, la squadra di Spalletti ha perso con Sassuolo e Milan, evidenziando soprattutto problemi sotto-porta. Simone Inzaghi, invece, è reduce dal passaggio del turno in Coppa Italia contro la Fiorentina e la sua squadra è in salute.

Strakosha para, Ranocchia stringe i denti

Il primo brivido della partita viene da Perisic, con quella che rimane l'occasione più grande dei primi 45', ben sventata da Strakosha. Qualche brivido viene anche a Spalletti, in panchina, quando Ranocchia sembra non riuscire a continuare il match per un colpo fortuito rimediato da Gagliardini in un'azione di Luis Alberto. L'allenatore nerazzurro però si tiene il cambio (avrebbe dovuto ricorrere a Santon centrale difensivo) con la collaborazione del giocatore che stringe i denti. Prima dell'intervallo un'auto-traversa di Borja Valero sugli sviluppi di un calcio d'angolo spaventa Handanovic, ma si va in pausa sullo 0-0.

Var review: niente rigore per Immobile 

Nella ripresa un'altra bella parata di Strakosha su tiro di Borja Valero tiene il risultato sullo 0-0. Il portiere albanese si distende bene sull'ex viola e devia il pallone sul palo. Poco dopo tocca alla Lazio attaccare: Immobile viene fermato da Skriniar che nell'allungarsi intercetta prima il pallone con la gamba e poi lo tocca con il braccio. Rocchi indica il dischetto ma dopo aver consultato il Var il rigore viene revocato. Si riprende a giocare con una Lazio che, dopo l'ingresso in campo di Lukaku e Felipe Anderson, è vivace e minaccia l'Inter in più occasioni. Il brasiliano va vicino al gol ma Handanovic gli nega la gioia. Nel finale Milinkovic-Savic lascia il posto a Nani ma nemmeno il portoghese riesce a sbloccare la partita.

Come (non) cambia la classifica

Inter e Lazio non approfittano del passo falso della Roma, che non è andata oltre l'1-1 contro il Sassuolo. Alle spalle di Napoli e Juve, dunque, resta invariata la posizione in classifica di Inter (41), Roma (39) e Lazio (37).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche