Chievo, Maran: "Lazio senza punti deboli, daremo il massimo"

Serie A
Rolando Maran, allenatore del Chievo (Lapresse)
maran_lapresse

Le parole dell'allenatore gialloblù alla vigilia della sfida coi biancocelesti: "Possiamo metterli in difficoltà, dobbiamo dare il massimo. Immobile? E' uno dei migliori centravanti italiani, lo dicono i numeri"

Ci siamo, la Serie A torna in campo. Lazio e Chievo di fronte alla ripresa, due squadre con obiettivi opposti, disposte a darsi battaglia. Da un lato il Chievo di Maran, bramoso di riprendere la rotta dopo un momento negativo, dall'altro la Lazio, reduce dal 5-2 contro la Spal e in piena corsa per la Champions League: "E' una squadra senza punti deboli - ha detto Rolando Maran in conferenza stampa, prima della sfida di domenica - ma daremo il massimo. Vogliamo fare bene". Queste le parole dell'allenatore in sala stampa. 

"Daremo il massimo!"

Le assenze? Non dobbiamo piangerci addosso, bisogna mettere in campo tutte le energie contro una squadra temibile. La Lazio è difficile da affrontare, ha fisicità, arrivano facilmente in zona gol. Hanno dimostrato solidità, non credo abbiano punti deboli. Dobbiamo tirare fuori noi il massimo per fare la partita". 

"Immobile uno dei migliori attaccanti italiani"

Un commento su Ciro Immobile, reduce dal poker alla Spal e capocannoniere del campionato. Gol, gol e ancora gol. L'ex Pescara punta la Champions e il titolo, queste le parole di Rolando Maran sull'attaccante: "Per scegliere la formazione che affronterà la compagine capitolina dovrò prendere in considerazione le caratteristiche di ogni singolo calciatore a mia disposizione. Ciro immobile è tra i migliori attaccanti italiani, lo dimostrano i numeri: è sicuramente il centravanti azzurro più in forma. Il numero 17 biancoceleste è molto abile ad aggredire la profondità - ammette - ha grandissime capacità di smarcamento ed è sicuramente un attaccante temibile".

"Possiamo metterli in difficoltà"

E infine, conclude Maran: "Nella gara d’andata noi mettemmo in difficoltà i biancocelesti offrendo una prestazione da Chievo - dice l'allenatore - gli uomini di Inzaghi riuscirono ad ottenere la vittoria all’ultimo grazie ad una rete di Milinkovic, ma non meritammo la sconfitta. Quella sfida, però, ci ha fatto capire che con la giusta prestazione possiamo mettere in difficoltà la Lazio.Dobbiamo pensare ad ottenere sempre il massimo dei punti da ogni partita: siamo chiamati, in particolare, a ragionare partita dopo partita. Ora pensiamo alla Lazio, in seguito ci concentreremo sulle nostre prossime avversarie".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.