Serie A, Napoli. Mertens: "Scudetto? 5 giorni di festa in città. Younes grande acquisto"

Serie A

Il talento belga felice per il ritorno al gol: "Sono stati troppi 85 giorni senza segnare, per questo sono molto legato alla rete realizzata con l'Atalanta". Sullo scudetto: "Se dovessimo vincerlo, organizzeremmo una grande festa in città. Younes? Ottimo acquisto"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

NAPOLI-BOLOGNA, LE ULTIME SULLE FORMAZIONI

85 giorni senza andare in rete, quasi un'eternità per chi ormai del gol non riesce più a fare a meno. "Sono stati troppi. E' vero che si parlava solo di campionato, ma sono troppi. La cosa importante e che mi dava gioia è che comunque riuscivamo a portare punti a casa, ma un attaccante vuole segnare ed è per questo che quello di Bergamo è stato un gol molto bello per me", firmato Dries Mertens. Che per tornare ad esultare ha scelto il momento ideale: una rete da tre punti a Bergamo contro l'Atalanta, bestia nera del Napoli di Sarri. "E' sempre difficile riprendere dopo la sosta, quando si va via ci si può dimenticare qualcosa sul gioco, noi siamo abituati al nostro gioco. L'Atalanta ci ha sempre dato fastidio, quindi vincere a Bergamo è stato importante e molto bello. Siamo più maturi, giochiamo da tanto tempo insieme e siamo cresciuti con lo stesso mister e gli stessi giocatori. Stiamo bene insieme, ci conosciamo molto bene. Non solo gli undici titolari, ma siamo uniti con tutta la panchina. Abbiamo un sogno, sappiamo quello che vogliamo fare. Lavoriamo per trasformare questo sogno in realtà", ha proseguito il talento del Napoli nel corso di un'intervista rilasciata a Radio Kiss Kiss.

"Corsa scudetto? Attenzione anche alla Lazio, ma pensiamo solo a noi stessi"

Successo contro l'Atalanta molto importante, ma in casa Napoli la concentrazione adesso è rivolta solo alla gara con il Bologna: "Siamo appena a gennaio, mancano 17 gare alla fine e dobbiamo tenere altissima la concentrazione. Domenica arriva il Bologna e sarà un altro step da compiere perchè ogni sfida vale tre punti e noi dobbiamo sempre dare il massimo soprattutto davanti al nostro pubblico", le parole di Mertens. Che non ritiene la corsa scudetto un affare a due tra Napoli e Juventus: "Sappiamo che anche la Lazio sta facendo molto bene, ma anche le altre. Non sarà facile, ma noi pensiamo soltanto a noi stessi. Ora pensiamo a domenica e a conquistare altri tre punti. Il mio gol più bello? Quello contro la Lazio, ma quello di Bergamo mi ha lasciato più contento perché non segnavo da tempo".

"Scudetto? 5 giorni di festa in città. Younes è un grande acquisto"

Chi potrà dare una mano al Napoli nella corsa scudetto è Younes, ormai a un passo dall’indossare ufficialmente la maglia azzurra: "E' un giocatore molto forte, che punta l'uomo e lo salta. Non so se è già al 100% nostro, ma è un bell'acquisto del Napoli". E in caso di Scudetto? "Se dovessimo vincerlo organizziamo una grande festa per tutta la città, con festeggiamenti che dureranno cinque giorni senza mai fermarci", ha proseguito Mertens. Che ha concluso con una battuta sul Var: "Abbiamo fatto bene a portare il Var in campionato, ha aiutato molto. Nel calcio bisogna decidere molto velocemente, ma il VAR aiuta tanto e già l'ha fatto", ha concluso l’attaccante del Napoli.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.