Samp, Giampaolo: "Col Milan a San Siro per ribadire chi siamo"

Serie A
Marco Giampaolo, allenatore della Samp (Getty)
giampaolo_getty

L'analisi dell'allenatore blucerchiato prima della gara coi rossoneri: "E' una partita che devi giocare con il gusto di potertela giocare, senza tradire i tuoi principi, guardando in faccia l'avversario. Se noi sbagliamo siamo ancora in corsa, se loro sbagliano sarà ancora più dura. Facciamogli vedere chi siamo!"

SERIE A, LE PROBABILI FORMAZIONI

Milan-Sampdoria è la sfida dell'Europa e per l'Europa. Rossoneri a 38 punti, blucerchiati a 41: "Se il Milan dovesse sbagliare la partita sarebbe ancora più dura, noi siamo in corsa invece!". Domenica a San Siro andrà in scena una gara sentita, questo il commento di Giampaolo. 

"Siamo ancora in corsa per l'Europa!"

La squadra è serena, consapevole, non sarà sola perchè ho letto di un ottimo seguito da parte della nostra tifoseria: è una partita che devi giocare con il gusto di potertela giocare, senza tradire i tuoi principi, guardando in faccia l'avversario". Giampaolo ha la classifica dalla sua parte: "Se noi sbagliamo siamo ancora in corsa, se il Milan sbaglia si fa ancora più dura”. La Samp vuole essere protagonista: "Se fossi un calciatore la vigilia di una sfida così la vivrei alla grande, non vedrei l'ora di giocare la partita perchè è un palcoscenico importante: posso ribadire il valore individuale e collettivo di quello che siamo".

"Gattuso farà strada"

Un commento sull'allenatore rossonero: "E' stato molto bravo, lui rappresenta la più bella pagina o fra le più belle della storia sportiva del Milan: è uno che non usa scorciatoie, mi ricordo un episodio. Eravamo insieme a Coverciano, io feci un intervento ai giocatori che vinsero il Mondiale, avevamo un appuntamento alle 10.30: c'era un ritardatario - non faccio il nome - e lui mi disse di iniziare comunque facendo rispettare l'orario. E' uno che mi piace, uno che rispetta le regole, lo ha dimostrato anche in quell’occasione, è uno che farà strada”.

"Non sarà uno scontro diretto"

E ancora, prosegue Giampolo: "Non lo è perché abbiamo tante partite davanti, magari si fa bene questa e poi si sbagliano altre gare che qualcuno può pensare siano più facili: io sono andato a Milano nella mia storia di allenatore sempre con il 90% delle possibilità di perdere e 10% di vedere cosa succedeva, questa volta non sono in quella posizione". Nessun calcolo per la Sampdoria: "Visti i diffidati e i due risultati utili su tre - Noi andiamo ad affrontare il Milan nel suo momento migliore, non ho mai detto alla mia squadra di giocare per non perdere: non saprei fine fare, dirò alla mia squadra di andare a giocare la partita per rispettarci".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport