Bologna, Di Vaio: "Vogliamo un bel finale di stagione"

Serie A
Marco Di Vaio, club manager del Bologna (Getty)
di_vaio_getty

"Riconquistare i tifosi scontenti è il nostro obiettivo da qui a fine stagione - ha detto il club manager rossoblù - e passa da partite serie come quella con la Lazio. Abbiamo perso tante partite in casa, direi troppe e anche la prossima sarà certamente una gara difficile"

MILAN, RAIOLA: "GIGIO? L'ANNO PROSSIMO SPERO GIOCHI REINA"

Contro la Lazio il Bologna è tornato a fare punti, alla ripresa la squadra di Donadoni sarà attesa da un’altra importante e complicata sfida contro la Roma di Di Francesco. Dopo il ritorno in città, l’allenatore ha concesso due giorni di riposo ai suoi giocatori e la squadra tornerà dunque ad allenarsi nella giornata di domani in questo periodo di sosta per le nazionali. Del presente e delle aspettative per il finale di stagione ha parlato però Marco Di Vaio, club manager dei rossoblù, che ha fatto il punto in questo modo dell’annata del Bologna e di alcuni singoli. Queste le dichiarazioni dell’ex attaccante: "Riconquistare i tifosi scontenti è il nostro obiettivo da qui a fine stagione, e passa da partite serie come quella con la Lazio. Abbiamo perso tante partite in casa, direi troppe e anche la prossima sarà certamente una gara difficile ma con la Lazio abbiamo mostrato che giocando gare serie, pensando a noi e non alla forza dell’avversario, i risultati possono arrivare ed è quel che possiamo e dobbiamo fare ogni domenica".

"Destro è padrone del suo destino"

Passando poi a parlare di Mattia Destro, che oggi compie 27 anni e che con il Bologna non sta attraversando un momento molto positivo, Di Vaio ha poi aggiunto: "Mattia sa che ogni giorno può riscrivere una storia diversa per se stesso, è padrone del suo destino – ha continuato il club manager - a 27 anni inizia il momento più bello della sua carriera, solo lui può decidere il suo futuro, allenandosi al massimo come fa e sfruttando ogni opportunità". Sulla stessa linea di pensiero si schiera anche Beppe Signori, presente anche lui al torneo di calcetto che lo vedrà sfidare proprio la squadra di Di Vaio in un Bologna-day organizzato per festeggiare i suoi 50 anni. "Un bomber sa che vive di momenti - ha aggiunto Signori ancora su Destro - le panchine le abbiamo fatte tutti, bisogna saper aspettare e lavorare con serietà", ha concluso l’ex attaccante del Bologna.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.