Lazio, respinto ricorso Procuratore Federale: nessun turno a porte chiuse per adesivi Anna Frank

Serie A
lazio_curvanord_getty

Nessuna ulteriore sanzione alla Lazio per il caso degli adesivi che raffiguravano Anna Frank con la maglia della Roma, affissi allo Stadio Olimpico lo scorso ottobre. Respinto ricorso Procuratore Federale, che aveva chiesto due turni a porte chiuse

 

Con una rapida decisione, la Corte federale d'appello della Figc, a sezioni unite, ha respinto la richiesta della Procura della Figc di infliggere alla Lazio una sanzione di giocare due turni a porte chiuse per la vicenda degli adesivi antisemiti raffiguranti Anna Frank con la maglia della Roma. Gli adesivi erano stati affissi da alcuni tifosi biancocelesti in curva Sud in occasione della partita Lazio-Cagliari dello scorso 22 ottobre.

Il procuratore federale, Giuseppe Pecoraro, aveva ritenuto 'incongrua' la sanzione inflitta alla Lazio lo scorso 25 gennaio dal Tribunale federale nazionale, un'ammenda di 50 mila euro, ribadendo la richiesta di far giocare alla squadra biancoceleste due gare a porte chiuse.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.