Pirlo: "Lo sfogo di Buffon è comprensibile, non avrei dato quel rigore"

Serie A

L’ex centrocampista di Milan e Juventus ha presentato la sua partita d’addio, la Notte del Maestro, che si disputerà il prossimo 21 maggio a San Siro. Già annunciata la presenza di alcuni campioni del mondo, come Buffon, Totti e Del Piero

Il 21 maggio del 2018 sarà quello che è stato definito “l’ultimo capolavoro del Maestro”, cioè la partita di addio al calcio di Andrea Pirlo. A fare da cornice a questa sfida, lo stadio Meazza di San Siro, dove ha giocato per diversi anni sia con la maglia del Milan che, in precedenza, con quella dell’Inter. Nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento, Pirlo avrebbe dovuto annunciare alcuni giocatori che parteciperanno alla gara. “Ci saranno un po’ di amici del Mondiale 2006, sono i primi della lista. Buffon, Totti, Del Piero, Gattuso, Nesta e tanti altri che sveleremo, ruolo per ruolo. Saranno presenti anche degli allenatori” ha detto l’ex calciatore a Sky Sport. Argomento principale di discussione è quanto accaduto nella sfida tra Juventus e Real Madrid ieri sera: “Mi è dispiaciuto molto, per la squadra e per Buffon, perché essere fermati dopo una partita così bella a pochi secondi dalla fine fa arrabbiare. Per me Gigi va capito, credo che molto di quello sfogo derivi dalla consapevolezza di non avere più la possibilità di competere per certi obiettivi, in una competizione che non ha mai vinto. Avrà esagerato, ma sono cose che capitano. Il rigore? Si può dare e non dare, personalmente avrei evitato a dieci secondi dalla fine. Alla Juve resta il rimpianto di non aver segnato una rete all’andata, ma sanno voltare pagina alla svelta perché restano altri trofei da conquistare”.

L’impresa della Roma

Pirlo era presente all’Olimpico martedì, quando la Roma sovvertendo ogni pronostico ha recuperato i tre gol al Barcellona guadagnandosi le semifinali di Champions League: “I giallorossi possono arrivare fino in fondo e ci devono credere. È stata una serata emozionante, ha fatto sentire anche me tifoso della Roma, forse andrò a vedere la semifinale. Credo che un risultato simile non poteva pronosticarlo nemmeno il tifoso più accanito”. Dunque, dopo il 21 maggio si chiuderà ufficialmente la carriera di calciatore. Ma per il futuro lavorativo le idee non sono ancora delineate: “Sicuramente andrò in vacanza, perché le ultime due estati le ho trascorse a New York dove non ho avuto l’opportunità di andare a mare. Quando rientrerò penserò poi a cosa fare”.

21/05: la partita di addio di Andrea Pirlo

Lunedì 21 maggio 2018 sarà una data da ricordare per tutti coloro che amano il calcio. Andrea Pirlo darà l’addio al calcio giocato in una partita a sfondo benefico a cui parteciperanno molti ex compagni illustri del fantasista bresciano, con lo stadio di San Siro a fare da cornice per la sua ultima esibizione.

Sky Sport dedicherà un’ampia copertura all’evento, “La notte del maestro”, con la diretta su Sky Sport 1, Sky Supercalcio e Sky Sport Mix a partire dalle 20. La serata sarà live anche in chiaro su TV8.

Dal campo di gioco, Marco Cattaneo racconterà tutte le fasi di avvicinamento al kick off (ore 20.45) in compagnia dei tanti campioni che hanno vissuto le tappe principali della straordinaria carriera di Andrea Pirlo. Tra questi, gli ex compagni di Brescia, Inter e Reggina, gli eroi della finale Mondiale di Berlino 2006, quelli delle due Champions League vinte con il Milan e degli Scudetti con la Juventus, fino all’ultima esperienza negli Stati Uniti con il New York City.

In campo anche i volti di Sky Sport Massimo Ambrosini e Beppe Bergomi. La telecronaca sarà di Marco Cattaneo e Riccardo Trevisani. A bordocampo anche Alessandro Alciato, per dare voce ai protagonisti, prima, durante e dopo il match.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.