Lazio, ritiro estivo dal 15 al 28 luglio: amichevole con la Triestina

Serie A
inzaghi_formello_getty

I biancocelesti andranno nuovamente in ritiro ad Auronzo di Cadore (Veneto). Partenza il 15, rientro il 28. Già fissate amichevoli contro Triestina e Spal. Poi altro ritiro in Germania prima dell'inizio del campionato

IMMOBILE LASCIA IL RITIRO AZZURRO

Ricostruire, riprendersi e ripartire. Il must della Lazio sarà questo, chiaro. Semplice e pulito, con degli obiettivi ben precisi. I biancocelesti hanno mancato la Champions League all’ultima giornata contro l’Inter, in un Olimpico pieno che sa di “Olimpicazo”. Un po’ come la sconfitta del Brasile contro l’Uruguay al Maracanà nel 1950. Altri tempi, altri scenari. Contesti. Ma è un paragone che ci può anche stare. Tuttavia, dopo le vacanze, Inzaghi ripartirà nuovamente da Auronzo di Cadore, località ormai storica per il ritiro della Lazio: i biancocelesti vanno in Veneto dal 2008, all’ombra delle Dolimiti e vicino il Lago di Misurina. La nuova Lazio è nata sempre lì. Lo farà anche quest’anno. Prima il raduno a Formello (i primi di luglio), poi le visite mediche e infine la partenza per Auronzo, dove la Lazio alloggerà dal 15 al 28 luglio (date da ufficializzare). Poi, come accaduto negli ultimi anni, Inzaghi se ne andrà in Germania per completare l’ultima fase della preparazione. Isolamento, test di livello e ripartenza per tentare di fare un’altra grande stagione. 

Le prime amichevoli della Lazio

Il 25 contro la Triestina, poi la Spal 

La prima amichevole è già stata ufficializzata: il 25 luglio la Lazio sfiderà la Triestina allo Zandegiacomo di Auronzo. Ormai una classica del ritiro. I due club si sono già sfidati due volte, la prima nel 2009 e la seconda l’estate scorsa. Il borsino? Un pareggio per 2-2 e una vittoria della Lazio per 3-0, arrivata nel 2017 grazie alle reti di Bastos, Immobile e Patric. Il secondo test, infine, sarà contro la Spal, già sfidava tre volte negli ultimi ritiri. Nel 2009 il primo confronto (2-1 per la Lazio), poi un altro nel 2016 (vittoria biancoceleste ai calci di rigore, cucchiaio decisivo di Morrison) e infine l’anno scorso, 2-0 secco con reti di Immobile e Keita. Quest’anno la quarta sfida, un’altra classica tra i due club. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche