Napoli, Hamsik: "Ancelotti mi ha dato nuovi stimoli. Ipotesi Cina? Vi racconto la reazione di De Laurentiis"

Serie A
Marek Hamsik e Lorenzo Insigne (@sscnapoli.it)

Il capitano azzurro ha parlato dell'idea di trasferirsi in Cina: "Ci ho pensato, ma ho lasciato perdere. E quando l'ho detto ad ADL...". Su Ancelotti: "Mi ha dato nuovi stimoli, il ruolo di regista mi intriga. Sarri mi ha mandato un messaggio da diffondere alla squadra"

MERCATO LIVE: TUTTE LE NEWS IN DIRETTA

LE NOVITÀ TATTICHE DELLE PRIME AMICHEVOLI ESTIVE

Un pensiero alla Cina, poi il dietrofront: Marek Hamsik giocherà ancora al Napoli nella prossima stagione. Il capitano azzurro, dopo l’idea di lasciare la squadra, si è convinto a restare, per cercare il nuovo assalto allo Scudetto. Proprio a partire dall’ipotesi Cina lo slovacco ha parlato in un’intervista al Corriere dello Sport: “Cosa mi aveva spinto a pensarci? Non era la prima volta che nasceva questa possibilità, avrei sistemato la famiglia definitivamente - ha spiegato - Mi ero dato come data il 9 luglio, se entro la data del ritiro non fosse successo nulla avrei lasciato perdere. Anche dopo l’Europeo di due anni fa c’erano state richieste”. E quella confessione ad Aurelio De Laurentiis: “A maggio avevo parlato al presidente di questa offerta dalla Cina, ne avevo subito discusso con lui. Come aveva reagito? Mi disse: ma dove vai, questa è casa tua!”.

"Sarri mi ha mandato un messaggio. Regista? Mi intriga"

Hamsik che dunque ripartirà dal Napoli, che in questa stagione cambierà allenatore: via Sarri (ufficializzato come nuovo manager del Chelsea), il futuro azzurro sarà nelle mani di Carlo Ancelotti. “Sarri mi ha mandato un messaggio al primo giorno del ritiro come capitano del Napoli, chiedendomi di diffonderlo alla squadra. Ci faceva gli auguri per il futuro. La partenza in panchina dell’ultima stagione? Quelle tre partite mi hanno fatto male”. Ora Ancelotti vorrebbe Hamsik regista: “È una cosa che mi intriga e incuriosisce. Mi ci calo con interesse ed ottimismo. Può allungarmi la carriera? Non ho pensato a questo. Quando Ancelotti mi ha detto che avrebbe voluto provarci, mi ha dato altri stimoli”. Una battuta finale all’ultima stagione: “Se ci ha fatto più male Inter-Juve o la sconfitta di Firenze? Più che vincerlo la Juve, il campionato lo abbiamo perso noi ma in quel week-end si sono miscelate due situazioni che ci hanno demoralizzato. Abbiamo avvertito il mondo caderci addosso”, ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche