Napoli, Ancelotti: "Ottimo ambiente, ho trovato un gruppo giovane e volitivo"

Serie A
ancelotti

Il nuovo allenatore del Napoli ha risposto alle domande dei tifosi su Twitter con l’hashtag #AskCarlo: “I calciatori hanno buonissime conoscenze, merito del lavoro di Sarri degli ultimi tre anni. Sto già imparando il dialetto”

SARRI: "NON SCIPPO GIOCATORI AL NAPOLI"

ADL: "CHIESA FORSE TRA UN ANNO"

Una nuova e intrigante esperienza, per Carlo Ancelotti, sulla panchina del Napoli. L’allenatore, dopo aver vinto in lungo e in largo per l’Europa, ha scelto di ripartire dagli azzurri e oggi si è sottoposto alle domande dei tifosi attraverso il profilo Twitter della società con l’hashtag #AskCarlo. Il primo argomento toccato è stato ciò che deve saper fare un giocatore: “Deve avere delle buone conoscenze di base. Sotto l’aspetto difensivo, deve saper marcare a zona e a uomo, in attacco invece voglio la creatività. In generale bisogna sapersi muovere insieme alla squadra”. Tante, invece, le curiosità sui centrocampisti: “Zielinski è un giocatore giovane e di talento, avrà spazio anche se la concorrenza nel ruolo è alta. Ma penso che da questo tutti potranno trarne beneficio. Rog e Allan per caratteristiche ricordano Gattuso e Vidal, sono dinamici e aggressivi, sanno recuperare palloni. Condivido l’accostamento”.

Ambientarsi a Napoli

Ancelotti è rimasto soddisfatto di ciò che ha trovato: “L’ambiente è ottimo, il gruppo è volitivo e ha entusiasmo. I giocatori hanno ottime conoscenze, grazie al lavoro svolto da Maurizio Sarri negli ultimi tre anni”. Per quanto Napoli l’abbia vissuta pochissimo, l’allenatore sta già cominciando a imparare il dialetto. “Al momento conosco qualche parola, che però non posso ripetere perché sono parolacce. Il mio maestro è il magazziniere Tommaso Starace” ha concluso Ancelotti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche