Sampdoria, Giampaolo: "Siamo contenti, ma dobbiamo guardare subito avanti. Lo zoccolo duro fa la differenza"

Serie A
Marco Giampaolo (lapresse)
giampaolo_lapresse

L'allenatore blucerchiato dopo la super prova di Frosinone: "Non c'è tempo per sorridere, davanti a noi avremo subito partite importanti che ci costringeranno a rimetterci in discussione. Lo zoccolo duro? Fa la differenza, grazie ai più esperti i nuovi possono inserirsi al meglio". Defrel capocannoniere: "Mi mancava la fiducia, ora sto bene"

LA SAMP PASSEGGIA A FROSINONE: 5-0, DOPPIETTA DI DEFREL

Dopo un avvio sottotono, la Sampdoria è definitivamente decollata. La sconfitta contro l’Udinese all’esordio in campionato è solo un ricordo lontano: il 3-0 rifilato al Napoli e il 5-0 di Frosinone (in gol tutti gli attaccanti messi in campo) raccontano di una squadra pronta a ritagliarsi un ruolo da protagonista in questa Serie A. Dopo l’exploit a Genova contro la squadra di Ancelotti, tutto facile per Quagliarella e compagni al Benito Stirpe, per la grande gioia di Marco Giampaolo, che però guarda già avanti: “Non c’è tempo per sorridere - ha spiegato nel post gara - Abbiamo subito delle partite e non abbiamo il tempo per poter godere di questo risultato. Siamo contenti, soddisfatti, non è stata una gara semplice. Il risultato dice 5-0, ma il primo tempo è stato difficile. Poi però la squadra è cresciuta e ha legittimato il risultato. Siamo stati bravi a fare gol con una grande dose di altruismo. Abbiamo sfatato la statistica che ci voleva mai vincenti con le neopromosse, adesso troveremo qualcos’altro per metterci in discussione”.

"La qualità fa sempre la differenza"

Nonostante i nuovi innesti, la squadra continua a essere affiatata: “Questo è il terzo anno che lavoro con questa squadra, chiaramente non tutti perché c’è un ricambio a cui devo abituarmi alla Samp. C’è uno zoccolo duro di giocatori che sono migliorati negli anni, giocatori che mi permettono di tagliare degli step e far inserire meglio i nuovi. Bravo il club a fare scouting. I calciatori che abbiamo preso li conoscevo, ma è lo zoccolo duro che ci permette di portare avanti le conoscenze. La qualità fa sempre la differenza”. Una squadra, la Samp, che sembra rinnovarsi adattandosi ai giocatori: “Zapata aveva caratteristiche diverse rispetto a Defrel e viceversa - ha spiegato Giampaolo - Le caratteristiche dei calciatori rispecchiano anche i modi di giocare. Con attaccanti veloci e agili puoi attaccare la profondità, con giocatori meno agili giochi più palla addosso. È ancora fuori Praet per infortunio. A me piacciono i giocatori rapidi”. E Barreto sembra indispensabile: “È colui che porta in campo il pensiero dell’allenatore. Interpreta bene il gioco, ho voluto che rinnovasse perché è un giocatore a cui fai fatica a rinunciare”, ha concluso.

Defrel: "Mi mancava la fiducia, ora sto bene"

Seconda doppietta in tre partite per Defrel, nuovo capocannoniere del campionato con 4 reti: "Non ci sono partite facili in Serie A - ha spiegato nel post l’ex Roma - Nel primo tempo abbiamo faticato, dopo il primo gol ci hanno messo in difficoltà. Poi abbiamo fatto un super secondo tempo. Mi mancava soltanto la fiducia, l'importante è che sto bene fisicamente. Ho tanta voglia di giocare, fare gol e continuare così. La squadra è brava tecnicamente e corre in campo per 90 minuti, quello che serve per vincere”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche