Di Francesco: "Lo sputo di Douglas Costa? Mio figlio è stato un grande uomo"

Serie A

L'allenatore della Roma ha commentato il caso che ha visto coinvolto l'attaccante della Juventus e suo figlio: "Chiunque avrebbe reagito in modo diverso. Sono orgoglioso di Federico come padre". Massimiliano Allegri: "Douglas è un ragazzo d'oro. Dimostrerà in futuro con il fair play cosa veramente è"

4 TURNI A DOUGLAS COSTA 

DE ROSSI E DI FRANCESCO ALLA VIGILIA DI REAL-ROMA

Nel giorno in cui il giudice sportivo ha inflitto quattro giornate a Douglas Costa per lo sputo a Federico Di Francesco durante Juventus-Sassuolo, il padre Eusebio ha commentato così l’episodio: "Sono indignato per quello che ho sentito da presunte parole dette da Federico, o dette sui social, che possa aver detto a Douglas Costa”, ha spiegato nel corso della conferenza stampa alla vigilia della sfida di Champions tra Real Madrid e Roma. “Federico, alla fine, è stato l’unico a prendere uno sputo, umiliazione unica per un uomo. Chiunque avrebbe reagito in maniera differente. Federico invece è stato un grande uomo. Di questo io sono orgoglioso come padre. Dico solo che l’unico che non ha preso scuse è stato lui. E questo è assurdo. Lo dico io, e non dovrei essere io a prendere le sue difese pubblicamente perché da quello che si è visto, dalle immagini e da tutto il resto sono veramente rammaricato e dispiaciuto. E’ un ragazzo che in questo momento è giù. E’ passato quasi da vittima a colpevole. Questo è veramente assurdo. Questo sono i social".

Allegri: "Douglas? Siamo sorpresi tutti"

Anche Massimiliano Allegri è tornato sulla vicenda alla vigilia della sfida di Champions della Juventus a Valencia: "Douglas è un ragazzo d’oro. Siamo sorpresi tutti. Il primo a essere sorpreso di quello che è successo è stato lui e credo che in futuro dimostrerà con il fair play quello che veramente è. Purtroppo ha sbagliato, capita a tutti a volte di perdere la testa e sbagliare. Il problema è che noi paghiamo queste quattro domeniche con l’assenza di lui in campionato. E sarà sicuramente un danno. Non è stato un buon esempio per i bambini, per tutti quello che l’hanno visto. E’ stato lui il primo a scusarsi, a dirlo".

Chiellini: "Un errore non cancella un anno"

Il capitano bianconero Giorgio Chiellini: "È dispiaciuto, ha chiesto scusa a tutti e poi è una persona a cui questi gesti non appartengono. Da parte nostra il perdono c’è stato subito per quello che ha sempre fatto in questo anno che è con noi. Un errore non cancella un anno, per chi lo conosce. Pagherà come è giusto che sia, ma da parte nostra rimarrà sempre un valore aggiunto e speriamo che possa trasformare questa frustrazione ora in questo momento, in campo in Champions e poi in campionato quando tornerà a disposizione da fine ottobre".

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche