Fiorentina Atalanta, Pioli: "Chiesa non è un simulatore. Var va usata se arbitro ha dei dubbi"

Serie A

L'allenatore della Fiorentina è tornato sul caso che ha tenuto banco nel weekend: "Gasperini dice che Chiesa è un simulatore? Io non giudico i suoi giocatori. In occasione del rigore l'arbitro si è consultato con il Var e non ha cambiato decisione, quindi era rigore"

CASO FIORENTINA, BOCCIATO IL VAR DOVERI

L'ATTACCO DI GASPERINI E PERCASSI, LA REPLICA VIOLA

"Sul rigore di Chiesa c'è poco da dire: l'arbitro ha visto così, probabilmente era convinto che ci fosse il rigore e ha ritenuto di non avvalersi della Var. Avrà parlato con i colleghi della Var e la sua decisione non è cambiata. Lo strumento tecnologico è giusto usarlo se l'arbitro ha dei dubbi". Così Stefano Pioli, allenatore della Fiorentina, a Radio anch'io lo sport, sull'episodio contestato durante Fiorentina-Atalanta e che, dopo il rigore concesso ai viola, ha fatto infuriare Gasperini. "Il mio collega ha dato del simulatore a Chiesa? Io non mi permetto mai di parlare dei giocatori degli altri", ha tuonato Pioli.

"Chiesa sta crescendo e, tenuto conto che è giovane, può soltanto migliorare - aggiunge il tecnico della Fiorentina - Il progetto prevede che la Fiorentina torni a essere molto competitiva". Pioli precisa di avere "contestato l'arbitraggio di Milano (contro l'Inter, ndr) perché secondo noi il Var in quell'occasione non era stato utilizzato. Secondo me non era così ovvio il tocco di polpastrello di Victor Hugo da poter far cambiare la decisione che aveva preso l'arbitro, che non aveva fischiato il rigore".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche