Lazio-Inter, Spalletti: "Keita può giocare nel ruolo di Nainggolan. Lautaro può giocare con Icardi"

Le parole dell'allenatore dell'Inter nella conferenza stampa della vigilia del Monday Night della decima giornata di Serie A, Lazio-Inter: "Partita difficile, la serata di Marsiglia lo dimostra: vogliamo replicare la vittoria dello scorso campionato e vincere match ancora più importanti"

LAZIO-INTER LIVE

1 nuovo post
Come sta Nainggolan?
 
Riprende a correre domani, ma il suo pieno recupero dipenderà dal dolore che sentirà o meno.
- di ninocr
La stessa cosa vale per Lautaro Martinez?
 
Anche per Lautaro è possibile. Può giocare con Icardi. Bisogna valutare bene le caratteristiche: non bisogna snaturare le qualità dei calciatori o metterli in difficoltà. Dobbiamo fare attenzione, dipende anche dai momenti e dall'avversario.
- di ninocr
Keita può giocare nel ruolo di Nainggolan?
 
"Sì, è possibile, è una riflessione giusta. Ci abbiamo pensato perché lo abbiamo anche fatto giocare. Cerchiamo di prendere in considerazione tutto quello di cui disponiamo e questa è lì. E' solo da usare".
- di ninocr
Quanto è mancato Nainggolan a Barcellona?
 
Lui ha esperienza in Champions e ha le sue caratteristiche ben precise. Ma nella nostra rosa c'è chi può sostituirlo, non dipendiamo da un solo calciatore: siamo una squadra, un club e un insieme di persone. Tutte possono dare il loro contributo per i nostri obiettivi. Chi ha sostituito Nainggolan ha fatto un'ottima partita.
- di ninocr
Qual è il livello di autostima della squadra dopo Barcellona?
 
L'ho detto prima, come si sono allenati in questi giorni e con quale intensità lo hanno fatto, quella è la medicina per curare qualsiasi difficoltà possa avere una squadra. Siamo in grado di sopperire a livello psicofisico alle fatiche del derby e di Barcellona, grazie alla nostra forza mentale e al numero di calciatori che abbiamo per poter mettere in campo una squadra fresca.
- di ninocr
C'è la possibilità che non si giochi: come reagisce la squadra?
 
Noi ragioniamo come se dovessimo giocare: i "se" e i "ma" non ci appartengono, noi andiamo per giocare la partita e facendo tutto sempre allo stesso modo.
- di ninocr
Un ricordo di Lazio-Inter 2-3?
 
La tifoseria in festa dopo un traguardo importante, una vittoria tra mille difficoltà per la forza dell'avversario. C'è solo da tentare di rifarlo. In quel momento abbiamo festeggiato, ma non vogliamo fermarci a quella vittoria: vogliamo ripeterci e vincere partite più importanti.
- di ninocr
Come ha visto De Vrij in settimana?
 
De Vrij è facile da analizzare, non ci vuole lo psicologo. Basta guardarlo, è chiaro, trasparente e pulito. Ha qualità umane ed entusiasmo, si allena benissimo: e poi è serenissimo, quindi a noi va bene così.
- di ninocr
L'obiettivo stagionale dell'Inter?
 
L'Inter a fine stagione sarà soddisfatta se farà dei risultati importanti: vuol dire vittorie importanti che ci possano far ricollocare nelle prime quattro posizioni. Passare il turno in Champions è un riconoscimento che vale un titolo, perché ci sono squadre forti.
- di ninocr
Pensa di cambiare qualcosa rispetto alle ultime gare?
 
Usare tutti gli uomini in rosa è una possibilità, ma l'importante è il segnale che mi hanno mandato ieri: non accettare passivamente alcune situazioni avvenute a Barcellona, reagire a ciò che non è andato come volevamo. I calciatori ieri me l'hanno fatto vedere: non stare lì ad aspettare ma comportarsi facendo sì che le cose vadano come noi vogliamo.
 
- di ninocr
Che partita si aspetta?
 
Una partita difficile, la Lazio di Inzaghi ha un marchio ben preciso. Difficilmente l'ho vista in difficoltà negli ultimi anni, fa sempre vedere di avere una forza a livello caratteriale e come gioco di squadra. L'ultima partita di Europa League è la sintesi di quali siano le difficoltà nell'affrontarla.
- di ninocr

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche