Napoli, Ancelotti: "Meret è un portiere di alto livello. Non guardiamo la Juventus"

Serie A

L’allenatore del Napoli ha commentato così il successo sulla Spal: “Non pensiamo alla Juve perché potrebbe demotivarci. A Napoli mi diverto e sto bene, la squadra ha ancora potenziale inespresso perché i margini ci sono”

LA FINTA SCIVOLATA DI KOULIBALY: IL VIDEO

ALBIOL-MERET, IL NAPOLI NON MOLLA: 1-0 ALLA SPAL

Una vittoria di misura: il massimo risultato con il minimo sforzo. Il Napoli ha battuto la Spal e mette pressione alla Juventus, attesa dal big match contro la Roma. Carlo Ancelotti ha commentato così la partita intervistato da Sky Sport: “Il calcio è così, quando si hanno le opportunità per chiudere una partita e non ci si riesce, è normale che i finali possano essere così. La profondità è stata eseguita bene ad inizio partita ma non siamo stati bravi a finalizzare, quando non siamo andati in verticale il possesso non è stato efficace. Il gioco che abbiamo espresso ha penalizzato un po' gli attaccanti”. Secondo l’allenatore, manca un rigore su un tocco di mano in area su cross di Insigne. “Quell'episodio mi sembra abbastanza chiaro, devono aver cambiato la regola stanotte” ha detto scherzando. Quindi, i complimenti a Meret, vero protagonista della sfida in virtù anche del suo passato: “È un portiere di alto livello e ha fatto interventi di alto livello. Karnezis e Ospina hanno fatto bene”.

Guardare avanti

La vittoria conquistata mantiene sempre aperta la rincorsa alla Juventus. Ma Ancelotti vuole un Napoli concentrato solo su sé stesso: “Non dobbiamo pensare alla Juve perché potrebbe demotivarci, invece dobbiamo rimanere motivati. Possiamo fare meglio, ci sono dei margini e stanno rientrando tanti calciatori. Abbiamo ancora del potenziale inespresso. A Napoli sto bene e mi diverto, la gestione di questo gruppo è molto semplice”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche