Fiorentina-Sassuolo, Montella: "Abbiamo dato il peggio di noi, gara non all'altezza"

Serie A

Tutta la delusione dell’allenatore viola dopo il ko interno contro il Sassuolo: "Grande passo indietro, faremo delle valutazioni con la società. Non possiamo permetterci certe mancanze". I calciatori non parlano, fuori dallo stadio contestazione da parte dei tifosi

FIORENTINA-SASSUOLO 0-1: GOL E HIGHLIGHTS

IL CALENDARIO DEL PROSSIMO TURNO DI SERIE A

SERIE A - CALENDARIO - CLASSIFICA

Ancora una sconfitta, la seconda consecutiva in campionato e la terza nelle ultime cinque giornate, dalle quali sono arrivati appena due punti. È un momento particolarmente delicato per la Fiorentina, che in settimana era andata ko anche in semifinale di Coppa Italia contro l’Atalanta fallendo l’accesso all’ultimo atto del torneo. Nell’ultimo posticipo della 34^ giornata di Serie A, i viola sono stati battuti al Franchi dal Sassuolo, che ha portato a casa i tre punti grazie alla rete di Berardi. Nulla da fare per la Fiorentina, che ha anche sbagliato un calcio di rigore con Veretout. Delusione per Vincenzo Montella, che dopo il suo ritorno in viola non è ancora riuscito a conquistare la prima vittoria.

"Passo indietro, faremo delle valutazioni"

Basito l’allenatore della Fiorentina, l’unico a parlare al termine del match: i calciatori viola, infatti, non rilasceranno dichiarazioni. Ai microfoni di Sky Sport Montella ha commentato la prestazione dei suoi: "La partita di oggi rappresenta un grande passo indietro – ha detto -, non abbiamo giocato una gara alla nostra altezza. Faremo delle valutazioni insieme alla società per cercare di capire cosa è successo: certamente dobbiamo fare qualcosa in più, serve cambiare. La squadra va a folate, ha spunti, e la cosa può anche andare bene. Però a me piace un altro stile, un gioco più ricercato. La gara di oggi è strana, prima d’ora la squadra aveva sempre dimostrato di avere anima, furore e spirito agonistico, oltre che qualità. A livello nervoso eravamo al massimo soltanto qualche giorno fa, quando preparavamo la partita dell’anno (la semifinale di Coppa Italia), questo bisogna metterlo in conto. Oggi, però, abbiamo dato il peggio di noi stessi. Bisogna capire se si tratta di mancanza di personalità o di uno svuotamento mentale: non va bene in entrambi i casi, quando si gioca a certi livelli è necessario essere sempre carichi e pieni di stimoli. Non possiamo permetterci certe mancanze. A questo punto vedremo cosa fare, anche per ciò che riguarda il mercato. Di questo aspetto forse si è parlato troppo, in questo momento preferisco avere massima concentrazione per la prossima partita".

Contestazione fuori dallo stadio

Al termine della partita, intanto, fuori dall’Artemio Franchi c’è stata una contestazione. Circa 200 tifosi viola, infatti, si sono soffermati all’esterno dello stadio e hanno iniziato a intonare una serie di cori contro la dirigenza e la famiglia Della Valle.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport