Sassuolo Inter, Lautaro: "Dedicato a mia mamma". Lukaku: "Il meglio deve arrivare"

Serie A

Dopo la vittoria fuori casa 3-4 contro il Sassuolo parla Lautaro Martinez, protagonista del match con una doppietta: "Dobbiamo chiudere prima le partite". Dedica speciale dopo il primo gol: "È per mia mamma"    

L'Inter di Antonio Conte torna da Reggio Emilia con i tre punti, dopo una partita sofferta contro il Sassuolo. 4-3 il risultato, con i nerazzurri che hanno rischiato tanto nel finale. Un protagonista decisivo del match delle 12.30 dell'8^ giornata di Serie A è stato Lautaro Martinez che ha messo a segno una doppietta. L'argentino ha parlato ai microfoni di Sky Sport nel post partita: "Sono molto contento per la vittoria. Abbiamo perso l’ordine e la testa dopo il 4-1. Dobbiamo imparare a chiudere le partite il prima possibile per giocare con la massima tranquillità".

La dedica speciale dopo il gol

L'intesa con il partner d'attacco Lukaku diventa sempre più forte. I due in attacco si aiutano e si cercano spesso per scambiare la palla: "Stiamo lavorando per dare il meglio all’Inter. Ci stiamo conoscendo giorno dopo giorno. Lui si sta ambientando sempre di più nel calcio italiano come ho fatto io l'anno scorso". Lautaro dedica il primo dei due gol alla mamma, nel giorno del suo compleanno: "È per lei che soffre e mi guarda sempre".

Lukaku: "Io e Lautaro, siamo sempre insieme"

Anche Romelu Lukaku ha parlato nel post partita di Sassuolo-Inter: "Questi tre punti sono molto importanti. Quando Lautaro fa il 4-1 la partita deve finire. Negli ultimi minuti non abbiamo difeso bene, abbiamo perso la testa. L'intesa con Lautaro è molto buona. Da quando sono all'Inter siamo sempre insieme. Parliamo spagnolo e questo ci ha aiutato molto nell'instaurare un buon feeling. Mi sento bene fisicamente, ho fatto un buon lavoro con lo staff, il meglio arriva adesso".

Stellini: "C'è stato un black-out che dovremo analizzare"

Settanta minuti di dominio, le doppiette di Lukaku e Lautaro Martinez per una pratica che sembra bella e chiusa e poi la luce che si spegne  all'improvviso per un 'black-out' su cui bisognera' riflettere. Va in archivio cosi', per l'Inter, la sfida sul campo del Sassuolo, superato per 4-3 con un finale 'thrilling', del tutto inaspettato. E che, a fine gara, non viene commentato da Antonio Conte. "Il mister - racconta il suo vice Cristian Stellini spiegandone l'assenza - era molto provato, ha la febbre e ha sofferto per un problema intestinale". Quanto alla partita, osserva, "non era facile ripartire dopo la parentesi delle nazionali con i giocatori che tornano in ritardo. Abbiamo interpretato la gara nel modo giusto - aggiunge - con 70 minuti in cui la squadra ha dominato, segnando quattro gol. C'è stato un black-out che dovremo analizzare nei dettagli. Sono forse venute e mancare le energie - prosegue Stellini - e il Sassuolo che e' una squadra organizzata ha aumentato i ritmi. Dobbiamo essere piu' bravi a mantenere la lucidità nei finali di partita".

I più letti