Cori razzisti a Vieira, la Roma si scusa: "Aiuteremo l'autorità e bandiremo tifosi"

Serie A
vieira

Dopo alcuni buu razzisti gridati dai tifosi della Roma all'indirizzo di Ronaldo Vieira della Sampdoria, la società giallorossa ha prima chiesto scusa al giocatore blucerchiato e ha poi fatto sapere che aiuterà le autorità per individuare i responsabili. Un'altra dimostrazione della volontà di combattere il razzismo dopo la decisione di daspare un tifoso che aveva insultato Juan Jesus sui social

La Roma si conferma una società estremamente attenta al problema del razzismo negli stadi, ma anche fuori. Soprattutto quando il fenomeno ha per protagonisti i suoi stessi sostenitori, quelli giallorossi. E così, dopo il daspo per 3 anni al tifoso che sui social aveva pesantemente insultato Juan Jesus per il colore della sua pelle, anche nelle ore immediatamente successive alla sfida contro la nuova Sampdoria di Ranieri, pareggiata per 0-0, la società giallorossa ha voluto chiedere scusa al giocatore blucerchiato Ronaldo Vieira, preso di mira - come riportato dal nostro inviato a bordo campo durante la partita - da alcuni cori razzisti gridati da qualche tifoso romanista presente al Ferraris, segnalati al quarto uomo ma per i quali l’arbitro Maresca non ha deciso di interrompere la partita. Con anche la promessa di aiutare le autorità a individuare gli autori dei buu e di bandire dallo stadio gli stessi.

 

“L'AS Roma si scusa con Ronaldo Vieira per i buu razzisti subiti. La Società non tollera alcun genere di razzismo e supporterà le autorità nell'individuare e, conseguentemente, mettere al bando i responsabili degli insulti razzisti nei confronti del centrocampista”, si legge nella nota pubblicata sui canali social della società capitolina. Di certo il miglior modo per rispondere all'ennesimo atto incivile di una minima parte della tifoseria.

La riposta della Sampdoria

Pronta la replica della squadra blucerchiata, sempre via social e sempre con un post twitter, nel quale ringrazia la Roma per l'iniziativa: "Grazie. Sempre uniti per un calcio migliore". #stopracism

Vieira contrastato da Kluivert durante un'azione di Sampdoria-Roma

Il messaggio di Vieira

Sui social è intervenuto anche il protagonista, suo malgrado, della vicenda, ovvero il centrocampista della Guinea Bissau, che ha chiesto una punizione per i tifosi della Roma:  "Il calcio ha la responsabilità di punire ed educare gli idioti che anche oggi erano presenti allo stadio. In ogni caso, è stato un buon punto per la squadra"

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche