Coronavirus, l'appello di Donatella Versace: "Giochiamo da squadra, come la mia Inter"

CORONAVIRUS
donatella_versace_instagram

La stilista ha scritto una lunga lettera sull'emergenza che sta colpendo l'Italia e il mondo affidandosi a una metafora calcistica e ai suoi colori preferiti, il nero e l'azzurro: "Ci sentiamo uniti come mai prima d'ora e abbiamo tutti capito che ce la faremo solo se giochiamo insieme, come una squadra. Come la mia squadra del cuore, l'Inter"

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Nella Settimana della Moda milanese dello scorso febbraio aveva chiuso la sua sfilata al fianco del bomber interista Romelu Lukaku e ancora una volta Donatella Versace si affida ai suoi colori preferiti - il nero e l'azzurro - per lanciare un messaggio di speranza all'Italia e a tutto il mondo, sotto attacco per l'emergenza Covid-19. "Per la prima volta da quando è iniziata questa pandemia - scrive la stilista in una lunga lettera pubblicata da Vogue.com e condivisa sul suo account Instagram - abbiamo visto una diminuzione delle morti e delle nuove infezioni. Nonostante ciò, è troppo presto per trarre delle conclusioni. Questo significa solo una cosa per me: queste misure stanno finalmente funzionando. Pertanto, prego tutti voi di ascoltare ciò che il vostro governo vi dice di fare, di guardarvi l'un l'altro rimanendo a casa e di usare la tecnologia che tutti noi amiamo così tanto per rimanere in contatto. Assicuratevi che i vostri amici e i vostri cari siano nelle loro case, al sicuro".

 

"Giochiamo da squadra, come la mia Inter"

"I nostri medici e infermieri - aggiunge la signora Versace, che ha donato con la figlia Allegra 200mila euro al dipartimento di terapia intensiva dell'ospedale San Raffaele  - hanno lavorato ininterrottamente nelle ultime settimane, dormendo su barelle e dando la vita per salvare la nostra e ora glielo dobbiamo. L'esercito e la polizia sono stati chiamati per assicurarsi che queste prescrizioni siano seguite da tutti e sono molto orgogliosa del governo italiano per aver adottato queste direttive. Milano - conclude la chief creative officer della Medusa - sembra una città fantasma, ma ci sentiamo uniti come mai prima d'ora e abbiamo tutti capito che ce la faremo solo se giochiamo insieme, come una squadra. Come la mia squadra del cuore, l'Inter!".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche