Juventus, Buffon promette: "Tornerò a scuola per diplomarmi"

juventus

l portiere della Juventus si è raccontato in una intervista con l’ex pallavolista Jack Sintini, Head of Sport di Randstad: "Pensavo che il lockdown mi spaccasse le ossa, invece dopo una settimana ero pronto"

JUVENTUS-TORINO LIVE

Gigi Buffon si è raccontato in una lunga diretta Instagram con Jack Sintini e Randstad: "Il calcio smuoveva dentro di me qualcosa, è per questo che ho iniziato a giocare - ha svelato il portiere della Juventus - e da lì è sopraggiunta la passione e l'adrenalina. Poi è diventata obbligo, per 15-20 anni ho messo via la parte ludica ma ora ho ritrovato il piacere e la voglia di allenarmi. Continuo ancora perché sto bene e so di poter ancora migliorare". Il momento di smettere, però, prima o poi arriverà: "Non so bene cosa farò, ma di una cosa sono certo - ha continuato Buffon - e voglio finire il quinto anno: i miei genitori mi stanno rompendo le scatole da 30 anni, mi prenderò un anno sabbatico per terminare la formazione. Da genitore voglio dare l'esempio, un altro obiettivo sarà imparare l'inglese". Infine sullo stop forzato: "Pensavo il lockdown mi spaccasse le ossa, invece dopo una settimana ero pronto"

SERIE A: SCELTI PER TE