Roma-Benevento, Fonseca: "Siamo in fiducia, obiettivo Champions"

Serie A

L'allenatore della Roma dopo il successo col Benevento: "Grande partita, c'è fiducia perché la squadra ha iniziato bene. Scudetto? Ci sono due squadre che hanno investito tanto e sono favorite. Noi, insieme ad altre società, vogliamo fare bene e andare in Champions. Questa giornata ha dimostrato che il calcio è un gioco offensivo e a me piace, siamo preparati per giocare con due moduli diversi"

ROMA-BENEVENTO 5-2, GLI HIGHLIGHTS

La Roma trova la seconda vittoria consecutiva: Benevento battuto per 5-2 all'Olimpico, con Edin Dzeko protagonista con una doppietta. Ovviamente soddisfatto Paulo Fonseca: "Abbiamo fatto una bella partita, c'è fiducia perché la squadra ha iniziato bene – le parole dell'allenatore giallorosso a Sky Sport - Ora abbiamo molte gare ravvicinate, dobbiamo gestirci ma sono fiducioso. Dobbiamo controllare meglio le partite, anche se il nostro avversario non ci ha creato molti pericoli. Abbiamo preso un gol sfortunato e poi un rigore, quindi non è vero che la squadra non ha avuto equilibrio".

"Obiettivo Champions, ci sono squadre più forti di noi"

leggi anche

Roma-Benevento 5-2: gol e highlights

Roma da scudetto? Fonseca frena: "Voglio sempre essere equilibrato e realista. Tutti noi sappiamo che ci sono due squadre che hanno fatto investimenti importanti e sono le principali candidate a vincere il campionato. Poi ci sono altre società, tra le quali la Roma, che vogliono andare in Champions e che possono fare una buona stagione. E noi vogliamo migliorarci rispetto all'anno scorso. La sfida con il Milan di Ibra? Non so se Smalling sarà pronto, ma abbiamo tanti difensori forti. Ibanez, Mancini e Kumbulla sono forti e ho grande fiducia in loro. Devo essere il primo a rimanere equilibrato, è una cosa difficile a Roma".

"Mi piace il gioco offensivo. Preparati per due moduli"

leggi anche

Dzeko come Amedeo Amedei: 3° goleador della Roma

Sul gioco della squadra aggiunge. "Si dice che la Serie A sia un campionato difensivo ma questa giornata ha dimostrato che il calcio è un gioco offensivo. Credo sia un aspetto positivo per le squadre e per l'immagine del calcio italiano. A me piace fare un gioco offensivo. Il modulo? La squadra ha dimostrato che può adottare due sistemi, penso dipenda anche dalle caratteristiche dell'avversario. Possiamo giocare sia con i tre centrali che con la difesa a quattro, siamo preparati a entrambe le situazioni. Ruolo di manager all'inglese? Sono solo allenatore, non voglio essere qualcosa di più".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche