Bastoni per la vecchiaia

Inter
Matteo Barzaghi

Matteo Barzaghi

La rosa dell'Inter è la più vecchia della Serie A ma uno dei migliori in questa stagione è Alessandro Bastoni, uno degli unici due under 21 

Bastoni per la vecchiaia. Scherzando ovviamente, si può riassumere così l'età media dell'Inter, la più alta in serie A: 28,3 anni. Tradotto: esperienza e giocatori pronti a vincere subito. Si spiegano così gli arrivi di Vidal, Darmian e Kolarov o le conferme per Handanovic (900 minuti finora per lui) e gli altri.

Under 21 e Over 30

leggi anche

Serie A, il calendario del prossimo turno

Gli over 30 dell'Inter (nati fino al 1989 compreso) sono 11 con Padelli che finora non ha ancora giocato. Gli under 21 (nati dal ‘99 in poi) sono solo due: Bastoni (551 minuti per lui finora) e Pinamonti. In attesa della crescita di quest'ultimo, si deve sottolineare la grande esplosione di Bastoni che è arrivato fino alla nazionale. Scommessa vinta da Antonio Conte che ci ha visto il prototipo del difensore del futuro.

La terra di mezzo

Accanto a Bastoni e ai veterani però c'è tutta la terra di mezzo che rappresenta la vera forza dell'Inter. Quei giocatori che non sono più under 21 ma sono nel pieno della loro carriera. Da Lautaro a Lukaku, passando per Hakimi, Barella, Skriniar, De Vrij. La vera ricchezza è proprio questa: i calciatori che sono nati tra il 1990 e il 98, tra gli under 21 e gli over 30. Perché oltre all'esperienza e alla sfrontatezza poi serve la forza di chi è arrivato al momento giusto per realizzare qualcosa di importante.