Morte Belardinelli, Fabio Manduca condannato a 4 anni: è omicidio stradale

la sentenza

Sentenza con il rito abbreviato per il 40enne napoletano Fabio Manduca, che ha travolto e ucciso Daniele Belardinelli negli scontri prima di Inter-Napoli del 26 dicembre 2018. I Pm avevano chiesto 16 anni di condanna per omicidio volontario con dolo eventuale

Il Giudice per le udienze preliminari di Milano Carlo Ottone De Marchi ha condannato a quattro anni di carcere per omicidio stradale Fabio Manduca, l'ultrà napoletano imputato con rito abbreviato per aver travolto e ucciso con il proprio suv Daniele Belardinelli, ultrà del Varese morto negli scontri del 26 dicembre 2018, poco lontano dallo stadio di San Siro prima della partita fra Inter e Napoli. Per il quarantenne Manduca, assistito dall'avvocato Eugenio Briatico, i pm di Milano Rosaria Stagnaro e Michela Bordieri avevano chiesto 16 anni di carcere per omicidio volontario col cosiddetto 'dolo eventuale'. Manduca era in aula per la lettura della sentenza, le cui motivazioni sono attese fra 15 giorni. A Manduca è stata ritirata la patente e il Gup ha inoltre disposto che siano liquidate con 80mila euro in via provvisionale le parti civili, la mamma di Belardinelli, la moglie e la figlia maggiore.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.