Verona-Inter 1-2, gol e highlights. Reti di Lautaro e Skriniar, Conte vince ancora

Non si fermano più i nerazzurri di Conte, vittoriosi per la settima gara consecutiva in Serie A dopo il 2-1 all'Hellas. Bravi i portieri nel primo tempo: Handanovic super sull'ex Dimarco, non è da meno Silvestri su Lautaro. Al 52' splendida la volée di Lautaro per il vantaggio, rimedia Ilic che sfrutta l'errore di Handanovic. Il colpo di testa di Skriniar vale la conquista dei tre punti al Bentegodi

LA CLASSIFICA AGGIORNATA

VERONA-INTER 1-2 (highlights - pagelle)

52' Lautaro Martinez (I), 63' Ilic (V), 69' Skriniar (I)


VERONA (3-4-2-1):
Silvestri; Dawidowicz (31' Lovato, 59' Gunter), Magnani, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Veloso, Dimarco; Zaccagni (54' Ruegg), Salcedo (46' Ilic); Colley (54' Lazovic). All. Juric

 

INTER (3-4-2-1): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Young; Lautaro Martinez (87' Gagliardini), Perisic (71' Vidal); Lukaku. All. Conte


Ammoniti: Dawidowicz (V), Brozovic (I), Zaccagni (V), Dimarco (V), Magnani (V), Bastoni (I)


E sono sette, vittorie consecutive ritoccate dall’Inter che non si ferma più. La spunta Conte nell’ultimo impegno del 2020, filotto di successi in campionato che tiene testa allo scatenato Milan. Al Bentegodi termina 2-1 per i nerazzurri, secondo tempo d’autorità contro il Verona con nuovi record realizzativi: eguagliato il primato di reti in un anno solare (108, come nel 1961 e nel 2007), esaltante nei secondi tempi con 23 centri (nessuno ha fatto meglio in stagione nella top 5 d’Europa). Ed era dall’annata 1960/61 che l’Inter non segnava almeno 34 centri nelle prime 14 giornate di Serie A. Insomma, il modo migliore per salutare il 2020 e spingersi ancora più in alto in classifica.

La cronaca della gara

Né Vidal, né Sensi: la novità di Conte è Perisic, schierato insieme a Lautaro e Lukaku in un attacco più robusto. Per il resto spazio ai titolarissimi dalle fasce (Hakimi e Young) al cuore del centrocampo con Barella e Brozovic. Juric convive con l’emergenza del centravanti (fuori Di Carmine, Favilli e Kalinic) e lancia Colley supportato da Salcedo e Zaccagni. Equilibrio nel primo tempo: c’è la solita pressione alta del Verona, possesso palla dell’Inter che lancia il primo assalto con Young (destro fuori). Dall’altra parte è murato il tiro di Dawidowicz, collega di reparto di Magnani dallo splendido duello con Lukaku. La prima vera chance è al minuto 26: Zaccagni combina con l’ex Dimarco che cerca il diagonale, reattivo Handanovic nella risposta. Bravo anche Silvestri dieci minuti più tardi, quando alza sopra la traversa la girata di Lautaro.


A suonare la carica in avvio di ripresa è Barella, ma il segno lo lascia Lautaro: splendida la volée del Toro sul cross di Hakimi, destro vincente che vale l’1-0. L’asse tra i due nerazzurri si ripete al 61’ (Silvestri c’è), due minuti dopo ecco il pareggio dell’Hellas: male Handanovic sul traversone di Faraoni, presa difettosa che consente il tap-in a Ilic bravo ad anticipare Skriniar. Slovacco sfortunato protagonista in coppia col capitano dell’Inter, ma la rivincita è dietro l’angolo. È proprio Skriniar a svettare di testa sul cross di Brozovic, stacco che vale il nuovo vantaggio per Conte. Verona stremato per l’assalto finale, ma Dimarco spaventa su calcio piazzato. Chi non chiude il match è invece Lukaku, impreciso sotto porta ai titoli di coda. Poco cambia per l’Inter che chiude il 2020 con un’altra vittoria.

1 nuovo post
L'Inter ha vinto sette partite consecutive in Serie A nel corso di un singolo campionato per la prima volta dal novembre 2018, con Luciano Spalletti in panchina
- di luca.cassia
Con questa sconfitta contro l’Inter, per la prima volta il Verona ha infilato una striscia di 19 match consecutivi senza successi contro una singola avversaria in Serie A
- di luca.cassia
FINISCE QUI! L'INTER VINCE 2-1 CONTRO IL VERONA!
- di luca.cassia
90' - Ancora Lukaku! Non colpisce bene in scivolata sull'invito di Hakimi!
- di luca.cassia
90' - Tre minuti di recupero
- di luca.cassia
89' - Splendida percussione di Lukaku, manca solo la precisione al tiro col sinistro
- di luca.cassia
89' - Era dal 1960/61 che l’Inter non segnava almeno 34 reti nelle prime 14 gare stagionali di Serie A
- di luca.cassia
Cambio!
87' - Applausi per Lautaro che lascia il posto a Gagliardini
- di luca.cassia
85' - Dimarco! Pericolosissimo l'ex su calcio piazzato dal limite, pallone alto di poco!
- di luca.cassia
Ammonito!
83' - Giallo anche per Bastoni che ferma la ripartenza di Dimarco
- di luca.cassia
82' - Lukaku! Esterno della rete per il belga, destro che non trova la porta di SIlvestri complice la deviazione di Ceccherini!
- di luca.cassia
80' - A segno a 19 anni e 281 giorni, Ivan Ilic è il marcatore più giovane di questa Serie A
- di luca.cassia
Ammonito!
79' - Giallo a Magnani che abbatte Lukaku
- di luca.cassia
75'Milan Skriniar non andava a segno in Serie A da 1033 giorni (febbraio 2018 contro il Benevento)
- di luca.cassia
74' - L'Inter ha il miglior attacco nei secondi tempi di gioco nei cinque maggiori campionati europei, con 23 gol
- di luca.cassia
72' - L'Inter ha eguagliato il suo record di gol in un singolo anno solare in tutte le competizioni dal 1929/30: 108, stabilito nel 1961 e nel 2007
- di luca.cassia
Cambio!
71' - Dentro Vidal per Perisic nell'Inter
- di luca.cassia
I nerazzurri si riportano in vantaggio grazie al colpo di testa di Skriniar, che stacca più in alto di tutti sul cross di Brozovic e batte Silvestri!
- di luca.cassia
Gol!
69' - GOL DI SKRINIAR! INTER IN VANTAGGIO!
- di luca.cassia
Ammonito!
65' - Giallo a Dimarco che stende Hakimi
- di luca.cassia

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche