Spezia-Sampdoria, Italiano: "Vittoria figlia del successo di Napoli"

Serie A
©LaPresse

Dopo il successo con la Samp, l'allenatore dello Spezia analizza a 360° il momento della sua squadra: "Il successo di Napoli ci ha ridato certezze e sorriso". Su Nzola: "All'improvviso ha iniziato a essere decisivo". Sul mercato: "Dobbiamo sfoltire una rosa che è troppo ampia"

C'è grande soddisfazione nella parole di Vincenzo Italiano al termine della vittoria contro la Sampdoria che regala allo Spezia tre punti preziosi nella corsa alla salvezza, dopo i tre conquistati con grande sacrificio allo stadio Maradona di Napoli: "A Napoli non è stata una gran prestazione ma in 10 tenere botta contro il Napoli è comunque stato un merito - ha spiegato - Oggi nella prima mezz’ora abbiamo fatto una gran prestazione che è figlia della vittoria di Napoli perché ci ha dato consapevolezza e sorriso, l’abbiamo preparata bene, sapevamo che era importante fare una doppia vittoria, sapevamo che non era semplice e ora ce la godiamo. Abbiamo attraversato un periodo negativo che aveva minato qualche certezza, i ragazzi però hanno tirato fuori tutto quello che avevano"

"Con i giovani bisogna usare bastone e carota"

approfondimento

Lo Spezia vince ancora: battuta la Samp nel derby

Ragazzi giovani che devono essere trattati in un certo modo affinché diano le risposte sperate: "Vanno guidati e accompagnati in un percorso e bisogna accettare anche qualche sbavatura da un punto di vista caratteriale e dell’attenzione - dice ancora Italiano -  Vanno trattati tra bastone e carota e si deve avere questo tipo di gestione".

"Nzola è maturato all'improvviso"

L'uomo in più di questo Spezia è decisamente M'Bala Nzola: "Ha avuto una bella possibilità a Carpi e non l’ha sfruttata, a Trapani abbiamo ottenuto una gran promozione e lui è maturato, ha lavorato in due ruoli, da esterno e da punta, poi lo scorso hanno ci ha dato una grossa mano e quest’anno sta vedendo la porta con continuità, è maturato, ci sono attaccanti che all’improvviso iniziano a essere decisivi".

"Bisogna sfoltire la rosa e renderla funzionale"

Lo Spezia ha una rosa molto larga e con l'arrivo di Saponara è cresciuta ancora: "C’è sato un momento tra Covid e infortuni nel quale siamo riusciti a gestire tutta la rosa - prosegue - Quando siamo tutti al completo è più complicato anche strutturare gli allenamenti, dobbiamo sfoltire e rendere funzionale la rosa, adesso vediamo. Ora abbiamo messo dentro Saponara che ha qualità ma manca di condizione, quando sarà a posto avremo ancora una freccia nel nostro arco".