Italiano dopo Juventus-Spezia: "Grande prestazione ma il risultato è troppo pesante"

SPEZIA

C'è rammarico per il risultato ma non per la prestazione nelle parole dell'allenatore dello Spezia: "Non si può andare via con questo risultato dopo una prestazione del genere. Ma sono fiducioso per il prosieguo, abbiamo tredici battaglie da interpretare con lo spirito che abbiamo mostrato allo Stadium"

Vincenzo Italiano è rammaricato al termine del match perso 3-0 contro la Juventus allo Stadium non per la prestazione ma per un risultato che gli appare troppo pesante: "Non ti puoi permettere di concedere mezza palla gol alla Juve e se non riesci a essere perfetto e a non arginare qualsiasi loro iniziativa finisci per perdere dopo aver fatto una grande prestazione - dice - Non siamo riusciti ad affondare il colpo perché abbiamo avuto tante occasioni, a mio parere il risultato è severo, ma ripartiremo dalla prossima, ci aspettano altre tredici battaglie". La delusione è lampante: "Io sono arrabbiato perché quando arrivi qua e entri nella metà campo avversaria tante volte devi riuscire a rimanere in gara tenendola viva e non perdendo 3-0. Non si può andare via con un passivo del genere dopo una prestazione così". 

"Pirlo merita il meglio, io fiducioso per il prosieguo"

approfondimento

Morata, Chiesa e Ronaldo: Juve-Spezia 3-0

Cosa è mencato allo Spezia? "Forse c'è un po’ di inesperienza, la differenza di categoria, ma i ragazzi hanno avuto coraggio e personalità - spiega ancora italiano -  Con Pirlo? Non ci siamo detti nulla di particolare, è un ragazzo straordinario e gli auguro il meglio. Io sono contento per quello che ho visto e sono fiducioso per il prosieguo, la personalità che dobbiamo mostrare deve essere questa e se abbiamo la possibilità dobbiamo cercare di indirizzare le partite". Gara con un atteggiamento offensivo: "Io sono dell’idea che la partita poteva essere gestita con la linea difensiva in quella zona del campo, sono convinto che se ci fossimo abbassati sarebbe finita 7 o 8 a  zero e non 3-0. Se lo sviluppo della gara non crea problemi non vedo perché si debba modificare, il fatto è che appena sbagli contro questi campioni ti puniscono. Penso che la gara andasse gestita in questo modo qua". La prossima gara, in casa con il benevento, diventa fondamentale nella rincorsa alla salvezza: "Ho pensato solo a questa partita perché pensavo di portare a casa punti - conclude - La prossima contro una diretta concorrente diventa importante ma è da affrontare senza grosse pressioni perché siamo giovani, dobbiamo pensare alla prestazione e alla qualità e a interpretare la gara come abbiamo fatto oggi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.