Inter-Atalanta, Conte: "Scudetto in tasca? No, ho solo 40 perché ho fatto benzina"

inter

L'allenatore dell'Inter commenta il successo sull'Atalanta che riporta i nerazzurri a +6 sul Milan: "E' stata una gara tattica ma anche noi abbiamo creato occasioni. Ho un gruppo di ragazzi devoti alla causa e al sacrificio. Abbiamo conquistato tre punti molto importanti"

C'è grandissima soddisfazione nelle parole di Antonio Conte al termine della gara vinta contro l'Atalanta per 1-0: "Ci siamo riportati a +6, giocavamo sapendo che Milan e la Juve avevano vinto e si erano avvicinate e questo ha aumentato la pressione e poi giocavamo contro l'Atalanta che è una squadra che ha preso punti a tutte le grandi, è una squadra ostica che se non si affronta con la dovuta attenzione rischia di rifilarti un'imbarcata - dice - Loro l'hanno preparata molto bene, sono stati un po' meno arrembanti ma più accorti, questi sono tre punti importanti contro un'ottima squadra grazie a questa vittoria stacchiamo anche loro per il discorso Scudetto, perché per me l'Atalanta è una squadra che poteva ambire al titolo, è un merito per loro e per Gasperini che è un grande allenatore in una grande società con grandi calciatori".

"La nostra solidità difensiva? Abbiamo trovato il giusto equilibrio"

approfondimento

Skriniar-gol, Atalanta ko: Inter a +6 sul Milan

L'Inter ha di fatto vinto il match con un solo tiro nello specchio della porta: "Questo è vero ma potevamo finalizzare molto meglio in altre occasioni, l'Atalanta si è resa pericolosa nel primo tempo su due calci d'angolo, ma noi abbiamo creato dei presupposti importanti che non siamo riusciti a finalizzare con Lukaku - spiega ancora Conte - E' stata una partita molto tattica, chi gioca contro di noi ci mette sempre qualcosa in più". La squadra di Conte ha, tuttavia, migliorato la fase difensiva: "La solidità difensiva? Si è trovato un giusto equilibrio con i giocatori che riconoscono i momenti della partita e si adattano in base a quale zona di campo vogliamo andare ad occupare. Se si vuole ambire a vincere ci vuole costanza nelle due fasi, sia offensiva che difensiva, oggi non dimentichiamoci che giocavamo contro il secondo migliore attacco del campionato". 

"Ho un gruppo di ragazzi devoti alla causa"

E' apparso lampante come il gruppo sia molto unito e i giocatori capaci anche di mettere da parte le glorie personali per dare un aiuto alla squadra: "C'è da fare un grande applauso a Lautaro perché oggi gli avevo chiesto un sacrificio per difendere quella zona di campo e poi di uscire in pressione - dice - Tutti i ragazzi sono totalmente impegnati e devoti alla causa perché sanno benissimo che per vincere c'è bisogno di sacrificio. Se mi guardo in tasca trovo un pezzo di Scudetto? No, ho soltanto 40 euro perché ho dovuto fare benzina - scheza Conte -. Dobbiamo continuare pensando non a ciò che è stato ma a guardare avanti. Faccio un applauso a tutti i miei giocatori specie a quelli che stanno giocando meno, loro sono la nostra forza e ci aiutano sempre".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.