Milan in Champions, Pioli: "Questo secondo posto ce lo siamo meritati". VIDEO

milan
©Ansa

L'allenatore rossonero commenta il secondo posto con grande entusiasmo: "Ce lo siamo meritato, non abbiamo mai perso la fiducia". E si concede una battuta su Ibra: "Zlatan promosso a pieni voti, gli ho detto che l'anno prossimo giocherà solo il mercoledì"

ATALANTA-MILAN 0-2: HIGHLIGHTS  -  VIDEO. LA FESTA CHAMPIONS NELLO SPOGLIATOIO

"Abbiamo raggiunto la Champions perché l'abbiamo meritato e abbiamo meritato il secondo posto. Era giusto, purtroppo avevamo buttato via il match point domenica scorsa. Sono davvero emozionato e felice". Sono state queste le prime parole di Stefano Pioli, nell'immediato post-partita a Sky Calcio Club. "Devo ringraziare il club, ci ha fatto lavorare in modo spettacolare, ma anche i tifosi che anche oggi ci hanno dimostrato quanto vale il Milan. Siamo soddisfatti di averli fatti felici", ha proseguito. Quanto ai giocatori, Pioli sottolinea "l'impegno del collettivo, il merito dei giocatori che hanno giocato meno. Abbiamo fatto tutto insieme".

"C'è tanta soddisfazione, questo secondo posto lo abbiamo meritato tutta la stagione" - continua poi nella conferenza stampa della Gewiss Arena - "C'è voluta una grande maturità per concludere bene il campionato nonostante una squadra molto giovane, il club ci ha sempre tutelato e sostenuto - il bilancio dell'allenatore del Milan -. Un grazie anche ai tifosi, non erano allo stadio, ma il loro sostegno l'abbiamo sentito. Sono orgoglioso di allenare un gruppo così volenteroso e desideroso di crescere: abbiamo creato una sintonia con i giocatori, l'area tecnica, Milanello e i tifosi che dobbiamo coltivare".

Record di vittorie in trasferta in una stagione

I rossoneri hanno concluso il campionato, totalizzando 49 punti su 79 lontano da San Siro: "16 vittorie in trasferta sono davvero tante, dovremo capiremo perché in casa non c'è stato un rendimento all'altezza di quanto ci aspettavamo, non vediamo l'ora di ritrovare il nostro pubblico. L'estate passerà velocemente, per adesso godiamocela", ha proseguito Pioli. Che ha elogiato la tenuta mentale del gruppo: "Quando si è convinti della bontà del lavoro e del progetto, non si perde mai la fiducia in se stessi. Non ci siamo mai fatti condizionare dai risultati anche quando sono stati negativi: la squadra ha mantenuto i giusti equilibri. Forse nella prima metà di stagione avevamo raccolto risultati superiori a quelli che ci aspettavamo".

"Ibra? Gli ho detto che l'anno prossimo giocherà solo il mercoledì"

approfondimento

Milan in Champions, nello spogliatoio suona l'inno

Infine, sui singoli, con una battuta: "Zlatan promosso a pieni voti, gli ho detto che l'anno prossimo giocherà solo il mercoledì. Donnarumma è cresciuto tantissimo, nell'ultimo mese non s'è più parlato del futuro. Il nostro futuro è adesso, non posso sapere molto delle decisioni su quel che sarà".