Inzaghi dopo Sassuolo-Lazio: "Rinnovo? Ho aspettato 16 mesi solo perché è questo club"

Serie A

L'allenatore biancoceleste fa il punto sulla proprio futuro, con un contratto in scadenza il 30 giugno: "Con il presidente ci vedremo mercoledì. Si parla del mio rinnovo da 16 mesi, posso aspettare altri tre giorni senza problemi. L'ho fatto solo per quello che rappresenta la Lazio per me, altrimenti non avrei aspettato"

SASSUOLO-LAZIO 2-0, GOL E HIGHLIGHTS

La Lazio conclude il proprio campionato con una sconfitta, chiude al sesto posto e conquista la qualificazione alla prossima Europa League. Ma è già tempo di pensare al futuro, in particolare a quello di Simone Inzaghi, il cui contratto scadrà il prossimo 30 giugno. L'allenatore biancoceleste ha commentato così la propria situazione ai microfoni di Sky Sport: "Con il presidente ci vedremo mercoledì. L'anno scorso si discuteva di un mio rinnovo quando eravamo in testa al campionato, sono passati 16 mesi e posso aspettare altri tre giorni senza problemi. Solo perchè si tratta della Lazio, altrimenti probabilmente non avrei aspettato. Questi cinque anni sono stati uno meglio dell'altro. Ho ereditato una squadra ottava in classifica e contestata dal pubblico, ora siamo andati in Europa per sei anni e abbiamo conquistato tre trofei. Sapete cosa significa per me la Lazio, delle 16 squadre agli ottavi di Champions ero l'unico in scadenza di contratto e l'ho fatto solo per quello che rappresenta per me questo club".

"Rammarico per la stagione, quando siamo al completo mi diverto"

approfondimento

Tutti verdetti della Serie A 2020/2021

L'allenatore biancoceleste ha fatto poi un bilancio della sua stagione e del suo ciclo alla guida della Lazio: "Per quanto riguarda la stagione c'è un po' di rammarico, volevamo arrivare nei primi quattro ma comunque per il quinto anno consecutivo saremo in Europa e per la prima volta in 20 anni siamo arrivati agli ottavi di Champions. Ci prendiamo quanto di buono c'è stato, ma con tutte le vicissitudini che ci sono state va bene così. Quando non ho avuto problemi con i giocatori più importanti, abbiamo battuto tutti gli squadroni. Quando non siamo al completo ne risentiamo, poi i nuovi acquisti hanno bisogno di tempo, come già accaduto negli anni passati. Quando siamo al completo mi diverto a vedere questa squadra".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche