Bologna-Verona, Mihajlovic: "Partita vinta con gli attributi, una delle più belle". VIDEO

Serie A

L'allenatore rossoblù esalta la prestazione dei suoi, dopo la vittoria con il Verona: "Quest'anno la mentalità è cambiata, siamo meno belli e più concreti. Bisogna mantenere questo spirito e se i giovani faranno un salto di qualità, potremo raggiungere l'obiettivo della parte sinistra della classifica"

BOLOGNA-VERONA 1-0, GOL E HIGHLIGHTS

E' un Sinisa Mihajlovic orgoglioso, quello che si presenta ai microfoni di Sky Sport al termine di Bologna-Verona. La sua squadra mantiene la porta inviolata per la seconda partita consecutiva e dopo tre giornate raggiunge quota 7 punti in classifica. L'allenatore rossoblù ha commentato così la prestazione dei suoi: "Sicuramente rispetto all'anno scorso, abbiamo cambiato modo di difendere nella nostra metà campo. Siamo più compatti e sappiamo che se noi vogliamo raggiungere il nostro obiettivo, che è stare nella parte sinistra della classifica e avvicinarsi più possibile alle prime sette, dobbiamo migliorare la fase difensiva. Tutta la squadra deve avere quella disperazione di non volere subire gol, come abbiamo fatto a Bergamo e fatto stasera. Abbiamo tanta qualità in avanti, prima o poi un gol lo facciamo, l'anno scorso eravamo belli ma non ballavamo. Quest'anno la mentalità è cambiata, siamo meno belli ma più concreti. Vincere partite sporche come quelle di stasera è importante, una delle più belle da quando sono a Bologna. Siamo alla terza giornata, è ancora presto per parlare. Siamo consapevoli di poter toglierci le nostre soddisfazioni, bisogna mantenere questo spirito e cercare di migliorare quello che possiamo. Lavoriamo tutti i giorni per questo e queste vittorie ti danno morale, fiducia. Abbiamo vinto una partita non dal punto di vista tecnico, ma dal punto di vista caratteriale, portata a casa con gli attributi".

"Con un salto di qualità possiamo raggiungere la parte sinistra"

leggi anche

Svanberg stende il Verona, vince il Bologna 1-0

E il percorso di crescita del Bologna continua, con l'obiettivo di raggiungere la parte sinistra della classifica in pianta stabile: "Potenzialmente ci sono tanti che possono migliorare. Svanberg, Skov Olsen, Hickey, Dominguez, Barrow, tutti quei ragazzi giovani che da un po' di tempo sono al Bologna e mi aspetto da loro un salto di qualità. Sono giocatori che hanno grandi margini di miglioramento, devono solo credere di più in sè stessi. Io più di farli giocare non posso fare, devono essere bravi a sfruttare le loro occasioni. Il percorso di Tomiyasu deve essere una strada per tutti gli altri. Lui è arrivato da sconosciuto e in due anni è arrivato a una squadra top del calcio europeo, se lo ha fatto lui lo possono fare tutti. Se riusciamo a fare questo salto di qualità, possiamo raggiungere quell'obiettivo che ci siamo prefissati a inizio campionato". Elementi giovani, ma anche di esperienza, come Marko Arnautovic: "Arnautovic fa giocare bene gli altri, fa salire la squadra, ma anche uno che sa attaccare la profondità quando c'è bisogno. Per noi è importante".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche