Verona-Torino, Juric abbandona in lacrime la sala stampa: "Qui sono stato da Dio"

Serie A
©IPA/Fotogramma

L'allenatore granata, parlando della sua ex squadra, ha abbandonato la sala stampa in lacrime: "Qui sono stato da Dio, ma avevo la sensazione che fosse giusto andare via". Sulla partita: "Volevo una squadra tosta, solida e concreta. Zima ha fatto una grande partita, sono contento"

VERONA-TORINO 0-1, GOL E HIGHLIGHTS

"Non mi sono pentito di essere andato via. Quando metti tanto cuore, spendi tanto anche a livello emotivo e a volte sono andato oltre. Avevo la sensazione che fosse giusto andar via. Adesso sono più maturo rispetto a un anno fa, ma qui sono stato da Dio. È difficile spiegare tutto". Ivan Juric ha concluso così la conferenza stampa dopo Verona-Torino, abbandonando la sala stampa in lacrime, commosso per il ricordo di ciò che ha lasciato a Verona. All'inizio, l'attuale allenatore del Torino ha analizzato la vittoria ottenuta: "L'idea era quella di essere una squadra tosta, solida e concreta. Abbiamo cambiato diverse cose, poi a mano a mano volevo migliorare nella circolazione e nella gestione, senza perdere le altre caratteristiche. Da un bel po' la squadra è più fluida, ora c'è l'ultima partita, prima di pensare a come continuare a crescere". Juric ha poi parlato anche di Zima, che ha avuto il difficile compito di sostituire Bremer: "Mancando Bremer un po' di timore ce l'hai, è stato un giocatore dominante. Ma Zima ha fatto una partita splendida, sono contento di vedere un ragazzo che fa una partita così contro un attacco che ha fatto molti gol quest'anno. È un bel segnale, senza Singo e Bremer".

"Non c'è rammarico per la stagione. Gran stagione del Verona"

vedi anche

Hellas Verona-Torino 0-1 HIGHLIGHTS

L'allenatore granata ha poi dichiarato di non avere rammarico per come poteva andare la stagioneanche dopo una partita così: "Non c'è rammarico, magari è giusto sia così. Abbiamo perso una decina di punti nei minuti di recupero. I ragazzi oggi mi hanno dato una grande risposta e io ero curioso, perché il Verona ha fatto un campionato strepitoso, ma mi hanno dimostrato di aver fatto un passo in avanti importante". Poi Juric ha parlato ancora della sua ex squadra e di Tudor: "ll Verona ha fatto un campionato fantastico, Tudor ha fatto un grande lavoro. Sicuramente la strada è questa, fare le cose giuste e non sbagliare niente. Anche a Torino mi hanno permesso di lavorare con tranquillità. L'abbraccio di Tameze mi ha emozionato".