26 gennaio 2017

Perugia, addio Bianchi: "Lascio un pezzo di cuore"

print-icon
Rolando Bianchi - Perugia

Rolando Bianchi, ex attaccante del Perugia (Lapresse)

Dopo esattamente un anno, l'ex attaccante del Torino lascia i biancorossi. Attraverso un messaggio sul proprio account Instragram, ha ringraziato la città e la tifoseria per i bei momenti passati insieme: "Ho apprezzato la delicata disponibilità della gente di questa terra, grazie a tutti!"

Un addio sentito, dovuto. La storia tra il Perugia e Rolando Bianchi finisce qui, l'ex attaccante del Torino ha risolto il suo contratto e ora si appresta a vivere una nuova avventura. Dove? Chissà, ha varie offerte (quella della Ternana è stata rifiutata per rispetto nei confronti del Perugia e i suoi tifosi, eterni rivali). Sta a lui decidere ora, l'obiettivo è rimettersi in gioco. 23 presenze e 5 reti in un anno di militanza, tra cui quella doppietta in Coppa Italia contro il Carpi da separato in casa. Era in partenza, doveva lasciare Perugia. Insomma, era fuori rosa. Poi, però, due gol e turno passato. Infinito Bianchi. Ora, attraverso un messaggio apparso sul proprio account Instagram, l'ex Lazio ha salutato il Perugia e i suoi tifosi: "Grazie di tutto!". 

Rolando Bianchi: "Perugia, lascio un pezzo di cuore!" - Messaggio sincero, sentito: "Non mi sono mai piaciuti gli addii... Anzi li detesto proprio ... Anche perché dopo ogni addio, a tratti si sente il vuoto... Ma amo le sorprese e la sorpresa siete stati Voi... Ho sentito lo stadio vibrare a Reggio Calabria , a Roma ed in particolare a Bergamo e a Torino e ho risentito quell'adrenalina al Curi, grazie a Voi e alla Vostra passione ... Ho conosciuto una città fantastica, una terra che avevo assaporato solo dai libri di scuola e che , dal vivo, e' ancora più bella di quanto si racconta... Ho apprezzato la delicata disponibilità della gente di questa terra... questa terra che ho sentito tremare , una notte, dove ho provato la paura e lo sgomento che non avevo provato mai e dove ho imparato a mettere il cuore accanto al cuore di tutti coloro che hanno perso tanto o tutto...". Bianchi conclude così, paragonando l'esperienza di Perugia a quelle di Torino (77 reti in 5 anni) e Bergamo, dov'è cresciuto con la maglia dell'Atalanta: "Odio gli addii e allora, mi auguro, possa essere soltanto un arrivederci, perché da queste parti lascio un pezzo del mio cuore bergamasco e granata... Grazie a tutti Voi!!! E forza Grifo... Rolando".

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky