Greco: "A Verona mesi duri, a Bari per rinascere"

Serie B
greco_verona_getty

Altra giornata, altre presentazioni in casa biancorossa. Stavolta tocca all'ex Roma Leandro Greco e a Daniel Offredi, portieri arrivato dall'Avellino. Il centrocampista: "Sono andato via da Verona a testa alta dopo sei mesi duri, ora mi riscatto". L'ex Milan: "Non ho esitato un attimo a firmare"

"La mia stagione non è iniziata al meglio, ora sto cercando di recuperare la forma ideale". Leandro Greco, obiettivo riscatto. Dopo i sei mesi difficili con l'Hellas, il centrocampista prova a rilanciarsi a Bari. Arrivato nella sessione invernale, ora sta a lui mettersi in gioco. L'obiettivo è giocare con continuità: "Ora penso solo ad integrarmi con i nuovi compagni - ha detto Greco in conferenza stampa - ho giocato una gara in campionato e due in Coppa Italia, poi ho pagato alcune incomprensioni e per sei mesi non ho giocato. Per volontà di allenatore e ds, sono rimasto a Verona, poi son stato messo fuori rosa". Momenti duri: "Sono andato via da Verona a testa alta. Sogliano è una persona affidabile, ce ne sono poche come lui. Ho avuto paura che la trattativa saltasse per un problema fisico. Condizione? Mi serve del tempo". 

Il ruolo, l'Hellas e gli obiettivi - "Il Verona non è già in A. Ha vissuto sullo slancio delle prime partite ma il campionato di B è strano. La rosa del Bari non è inferiore, su partita secca sono sicuramente alla pari. Avere Pazzini conta, regala un vantaggio alla tua squadra ed incute timore agli avversari. Colantuono ha grande esperienza, mi ha accolto benissimo e sono a sua disposizione". Sui giovani: "Sabelli e Capradossi sono calciatori di prospettiva". Tappa all'Olympiakos: "In Grecia ho vissuto un'esperienza incredibile. E così è la gente del Sud, una tifoseria meravigliosa. Il livello della serie B si è abbassato rispetto a dieci anni fa: è comunque un torneo complicato". Infine la posizione in campo: "Sono una mezz'ala sinistra, ma in carriera ho occupato tutti i ruoli del centrocampo. Mi occorrono un paio di settimane per essere al top. Ho una voglia matta di giocare ma non devo avere fretta, può essere controproducente. Il campo determinerà se la squadra è forte, ore dobbiamo tirare fuori il massimo. Alla fine di gennaio ho avuto un piccolo problema, ho temuto per la trattativa".

Offredi: "Non ho esitato un attimo a firmare" - Dopo Greco, tocca anche a Offredi, ex portiere dell'Avellino. Ambizioni, prospettive. Il suo arrivo. Anche l'ex Milan si presenta in sala stampa: "Ho giocato con Furlan nella primavera del Milan, anche con Paloschi e Di Gennaro ora protagonisti in Serie A. Negli ultimi minuti di mercato il mio agente mi ha prospettato la possibilità Bari ed ho accettato senza alcuna esitazione. Al Sud, le tifoserie sono caldissime. Ho fatto la mia stagione migliore all'Albinoleffe, con Gustinetti in panchina. Conosco le ambizioni del Bari, mi ha contattato Sogliano". Obiettivi: "Non sono il terzo incomodo - assicura il classe '88 ai cronisti presenti - sono qui per rimettermi in carreggiata. Ad Avellino ho vissuto momenti particolari, ora sono a Bari. Avevo bisogno di cambiare aria".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche