11 febbraio 2017

Spezia, Di Carlo: "Questa è la giusta mentalità"

print-icon
Domenico Di Carlo - Spezia

Domenico Di Carlo, allenatore dello Spezia (getty)

Continua l'ottimo momento dei bianconeri, che escono vincenti dalla trasferta di Vercelli: "Bisogna sempre migliorare - ha detto Di Carlo nel post - ma la strada è quella giusta e le vittorie aiutano a lavorare con ancora più convinzione"

“Abbiamo messo in campo la mentalità giusta e ci siamo presi i tre punti”. Lo Spezia esce vittorioso dalla trasferta di Vercelli e ora risale repentinamente in classifica. Sesto posto e 2-0 esterno, segnali positivi per Mimmo Di Carlo, che finalmente si gode il momento: "Le ultime prestazioni non sono soltanto merito degli innesti provenienti dal mercato, ma anche del rientro di tanti calciatori importanti che hanno aiutato ad alzare il livello dell'allenamento quotidiano e di conseguenza le prove della squadra. In questo momento il vento gira dalla nostra parte, siamo bravi a portare gli episodi a nostro favore, ovvio che bisogna sempre migliorare, ma la strada è quella giusta e le vittorie aiutano a lavorare con ancora più convinzione, consci che più si va avanti, più sarà difficile.

Maggiore-gol - “Oggi la scena la dedico tutta a Maggiore, un '98 che sta facendo una grande stagione. Il suo gol? Magari non sarà stato voluto, ma sono situazioni che arrivano quando ci credi. Sapevamo che oggi sarebbe stata difficile, ma quando giochi contro una squadra che ha forza e qualità bisogna saper soffrire e aspettare il momento giusto, cosa che siamo stati bravissimi a fare, credendoci fino alla fine e mettendo in campo la mentalità giusta per uscire con i tre punti”.

Cambio di marcia - “Rispetto a due mesi fa siamo una squadra diversa sotto tanti aspetti, oggi dobbiamo essere bravi a concretizzare il lavoro svolto in ritardo a causa della TIM Cup, abbiamo ancora un paio di settimane davanti per arrivare alla miglior condizione, ma nel frattempo il risultato di oggi premia la convinzione di questa squadra e la voglia di migliorarsi. Fabbrini? Ci mancava un giocatore con quelle qualità, ovvio che può ancora crescere tanto, così come il resto dei compagni, ma è tutta la squadra che partita dopo partite può migliorare e così facendo emergeranno le qualità dei singoli; lavoriamo per arrivare al nostro obiettivo, ovvero vincere partite come quella di oggi, quando al fioretto deve essere affiancata la spada”, ha concluso Di Carlo.

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky