19 maggio 2017

Benevento, Baroni: "Ora vinciamo i playoff"

print-icon
baroni_facebook

Marco Baroni, allenatore del Benevento (foto Facebook Benevento)

Carico ed entusiasta l’allenatore giallorosso dopo la vittoria sul Pisa: "Adesso rimaniamo tutti incollati all’obiettivo, dobbiamo creare intensità, voglia, ogni gara va vissuta con il desiderio di arrivare in fondo. Questo è un ambiente magico, crediamoci"

Tre gol e tre punti per chiudere al meglio la stagione raggiungere così i playoff per sognare ancor la promozione in Serie A. Così il Benevento di Marco Baroni ha sconfitto il Pisa grazie alle reti di Puscas, Falco e Ceravolo, graverà il momento di preparare una nuova fase del campionato che inizierà nei prossimi giorni. Al termine della gara all’Arena Garibaldi l’allenatore ha parlato così della prestazione e degli obiettivi che ancora attendono i suoi calciatori: "C’è soddisfazione, all’inizio l’obiettivo era la permanenza in categoria poi durante la stagione - grazie alle prestazioni - abbiamo alzato l’asticella. I playoff adesso non sono solo un obiettivo raggiunto, adesso bisogna vincerli. La squadra deve continuare a correre, speriamo di recuperare tutti, compreso Ciciretti; dobbiamo volere e credere di poter andare forte".

"Dobbiamo crederci"

"Durante tutta la stagione abbiamo sempre espresso un bel gioco, nonostante gli infortuni e certi episodi come quelli di Ascoli che a prescindere dal punto di penalizzazione ci avrebbero dato due punti che ci avrebbero fatto finire quarti, ma guardo avanti. Ripeto, dobbiamo credere di poter arrivare in fondo. Puscas? Non stava bene, ha avuto due infortuni pesanti e oggi ha lavorato veramente tanto e bene; ha fatto gol e ha rincorso gli avversari. Io mi aspetto una squadra che dia tutto e un ambiente magico come quello visto nelle ultime partite, ci serve questo. Se ci accontentiamo di essere andati ai playoff non va bene, dobbiamo pensare, credere e volere di poter vincere questi playoff, poi il campo ci darà il verdetto. Per adesso niente dediche, dobbiamo rimanere attaccati al lavoro".

"Carichiamoci e viviamo insieme questi giorni"

E ancora: "Questo è un regalo per la società, per i tifosi, ma si deve continuare a lavorare per gli obiettivi massimi. L’ambizione la tengo dentro di me e la butto sul campo. Carichiamoci tutti e viviamo intensamente tutti insieme questi giorni, solo così si può raggiungere un traguardo storico. Non c’è solo Ceravolo (che comunque adesso si è convinto di poter fare anche venti o trenta gol), si vince tutti insieme con il sacrificio, quello che si è visto nelle ultime settimane, anche da parte di chi aveva giocato poco e si è fatto trovare pronto come Puscas, Pajac, De Falco, Padella. Adesso rimaniamo tutti incollati all’obiettivo, dobbiamo creare intensità voglia, e ogni gara va vissuta con il desiderio di credere di arrivare in fondo".

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky