user
13 aprile 2018

Venezia, Inzaghi: "Non siamo appagati"

print-icon
inzaghi_getty

Filippo Inzaghi, Venezia (Getty)

L’allenatore: "Sappiamo qual è il nostro grande obiettivo, sappiamo anche che ci sono squadre forti e attrezzate. Vogliamo giocarcela fino in fondo. Contro il Brescia abbiamo avuto diciotto palle gol e non le abbiamo concretizzate, dobbiamo ripartire subito"

La sconfitta contro il Brescia è stata archiviata, ora il Venezia di Filippo Inzaghi deve ripartire già nella gara contro il Carpi al Cabassi. Alla vigilia della partita l’allenatore della formazione veneta si è presentato in conferenza stampa per anticipare i temi della partita. Queste le sue parole: “Per quanto riguarda le condizioni della squadra posso dire che per ora va tutto bene, Andelkovic ha messo qualche allenamento sulle gambe e potrebbe rientrare. Speriamo di ripartire subito, col Brescia abbiamo fatto 18 tiri in porta e non capiterà sempre così. Ho rivisto le immagini, non potremo essere così sfortunati. È stata una partita stregata. L’unica pecca di sabato è stata quella di non aver segnato su calcio piazzato, ma partite così nel 99% dei casi si vincono. A Perugia giocheremo in grande stadio, contro una grande squadra che sta dimostrando il suo valore. Audero? Non guardo il singolo giocatore, non posso ascoltare le chiacchiere da bar, quando sei allenatore non devi badare a certe cose. Non siamo appagati, sappiamo qual è il nostro grande obiettivo, sappiamo anche che ci sono squadre forti e attrezzate. Vogliamo giocarcela fino in fondo”.

E ancora, tornando poi anche sull’ultimo ko contro il Brescia, Inzaghi ha aggiunto: “Contro il Brescia abbiamo avuto diciotto palle gol e non le abbiamo concretizzate, dobbiamo ripartire subito. Credo che questa sia stata la nostra pecca, le occasione di Pinato e Geijo sono state clamorose e stregate, non siamo riusciti a fare meglio: dovevamo essere più bravi e fare più gol, perché e stata una delle partite in cui abbiamo avuto più occasioni. Se giocheremo altre partite cosi avremo nove possibilità su dieci di vincerle. Ma il calcio è cosi, magari capiterà di vincere con un tiro in porta. Per quanto riguarda l’avversario posso dire che il Perugia ha molta fame di vittoria, ma tutte le squadre ce l’hanno. Hanno tre attaccanti straordinari tra i più forti della categoria con Diamanti che vale la Serie A. Sarà molto bello giocare questa partita in un grande stadio che immagino pieno. Sarà un grande stimolo giocare contro un avversario cosi che dista soli tre punti”, ha concluso l’allenatore del Venezia.

Serie B, gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi