user
21 aprile 2018

Cittadella, Venturato: "Il nostro segreto è la società"

print-icon
venturato_lapresse

Roberto Venturato, Cittadella (LaPresse)

L’allenatore: "La prestazione è stata buona, fatta eccezione per il primo quarto d’ora della ripresa. Ho la fortuna di avere un club serio alle spalle, con un imprenditore di grande livello e che ci mette nelle condizioni di lavorare per il meglio"

Il Cittadella torna alla vittoria, la gara contro la Salernitana termina 3-1 per la squadra di Roberto Venturato che può così riprendere a salire in classifica. Dopo il novantesimo è stato lo stesso allenatore ad analizzare la partita e il risultato di giornata: “Eravamo reduci da due pareggi e tre sconfitte, ma abbiamo fermato Parma e Palermo senza subire gol. Vincere a Salerno era molto importante. Quando ci potevamo giocare la A diretta non abbiamo retto il passo di chi era davanti, in questo momento dobbiamo essere bravi a giocarci fino in fondo la possibilità di andare ai play off per il secondo anno consecutivo. La prestazione è stata buona, fatta eccezione per il primo quarto d’ora della ripresa. Ho la fortuna di avere una società seria alle spalle, con un imprenditore di grande livello e che ci mette nelle condizioni di lavorare per il meglio. Sinceramente ci ho creduto nella promozione diretta, ma accettiamo questo verdetto e siamo pronti a dare il massimo fino alla fine. La Salernitana ha dei giocatori molto bravi, non so quali possano essere le problematiche perché non conosco la squadra. Mi sembra una rosa che ha delle qualità che non riesce ad esprimere, mi aspettavo la reazione del secondo tempo e questo amplifica i meriti del mio Cittadella”.

“Per quello che si è visto in campo abbiamo fatto qualcosa di molto importante, vincere a Salerno non è semplice per nessuno. Non mi piace soffermarmi troppo sull’avversario, a me va di sottolineare l’atteggiamento positivo dei miei calciatori. Tutti hanno corso fino alla fine, abbiamo accorciato con i tempi giusti e ormai da tre anni giochiamo a memoria e possiamo mettere in difficoltà chiunque. L’arbitro? Non credo che il secondo giallo di Iori ci fosse, mi sembra che l’arbitro ha diretto in modo corretto. In tante situazioni siamo stati penalizzati e lo abbiamo accettato. Il nostro segreto? Avere una società importante, con imprenditori seri che sanno gestire tutto, è un valore aggiunto. Il nostro direttore sportivo sta lavorando benissimo, c’è un’organizzazione che ci permette di pescare in giro ragazzi con qualità non indifferenti. Credo che dobbiamo essere soddisfatti del lavoro che abbiamo fatto, goderci la vittoria e sapere che non abbiamo fatto nulla”, ha concluso.

Serie B, gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi