user
18 maggio 2018

Ternana, De Canio: "Dobbiamo iniziare subito a lavorare"

print-icon

"Rifondazione? Si vedranno i giocatori che sono in scadenza, quelli che vogliono rimandare e che vogliono andare. L’importante è avere un’idea un po’ più precisa. Dobbiamo fare una squadra competitiva, c’è l’idea di essere competitivi nella maniera più assoluta"

Si chiude con una sconfitta al Libero Liberati la stagione della Ternana retrocessa, alla squadra guidata da Luigi De Canio non basta il gol segnato in apertura da Signori per battere l’Avellino di Foscarini. Gli ospiti riescono infatti a pareggiare e a ribaltare la situazione, il risultato di 2-1 finale lascia i rossoverdi all’ultimo posto della classifica di Serie B con i loro 37 punti. La squadra esce dal campo contestata dai suoi tifosi che ora dovranno appoggiare la società nella ricostruzione del gruppo che dovrà - dalla prossima stagione - affrontare il campionato di Serie C. Intanto, in conferenza stampa, dopo il novantesimo l’allenatore della Ternana De Canio ha parlato del presente ma anche del futuro. Queste le sue dichiarazioni: “C’è intenzione di far le cose per bene e l’arrivo di Pagni nel ruolo di direttore sportivo è un segnale importante, una garanzia che la società si sta muovendo per non ripetere gli errori commessi - ha detto De Canio - lo conosco e già l’anno scorso mi aveva cercato per portarmi qui, più volte mi mandava messaggi in tutti i modi e non si concretizzò perché la società aveva deciso di cedere. Mi interessava lavorare più anni come quest’anno che ho accettato”.

“Credo che sia molto motivato, appassionato, ha girato molto e conosce il calcio. Ha voglia di imparare, sono sicuro di lui. Conosce la Serie C ed è abituato - ha aggiunto l’allenatore che ripartirà con la squadra anche nelle serie inferiore - gli ho detto di aspettarmi perché ora parleremo un’oretta in sede per mettere in chiaro tante cose. Bisogna immediatamente iniziare a lavorare. Rifondazione? Si vedranno i giocatori che sono in scadenza, quelli che vogliono rimandare e che vogliono andare. L’importante è avere un’idea un po’ più precisa. Dobbiamo fare una squadra competitiva. Anche il patron poco fa mi ha detto quando cominciamo, c’è l’idea di essere competitivi nella maniera più assoluta”, ha concluso De Canio che ha archiviato così una stagione negativa guardando già a quelle che saranno le mosse future del club.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi