Serie C, girone B: risultati e classifica

Serie C

In attesa del posticipo che vedrà il Padova impegnato contro il Bassano, buone notizie arrivano per la Feralpi Salò capace di vincere nel posticipo della sera contro il Gubbio e di portarsi al terzo posto nella settimana in cui riposa la Samb. Ok anche Mestre e Ravenna

Sette partite giocate nella 29ª giornata del gruppo B di serie C a cui va aggiunto il posticipo in programma domani sera alle ore 20:45 tra Bassano e il Padova capolista, con la formazione ospite che proverà a tornare alla vittoria per consolidare così il suo primo posto in classifica. Riposa la Sambenedettese seconda nella graduatoria del girone, ad aprire la giornata odierna è stata la vittoria del Ravenna in casa dell’Albinoleffe. Decide il match una rete di De Sena segnata al secondo minuto della ripresa. I giallorossi, nel primo tempo, non riescono a superare l’avversario che mantiene i giochi in equilibrio, ma nel secondo tempo poi i ragazzi di Alvini non riescono a rimettere in piedi il match nonostante la spinta dei minuti finali - seppur piuttosto confusa. Il Ravenna si porta così al 14º posto con i suoi 29 punti, fermo a 32 l’Albinoleffe. Nell’altra gara delle 14:30 il Südtirol pareggia 0-0 contro il Renate: nessun gol e poche emozioni in una partita dal primo tempo comunque divertente; la ripresa conferma il pareggio che fa meglio al Renate che riesce così a trovare il primo punto del 2018 e sale a quota 34 in classifica. Al settimo posto la squadra di Paolo Zanetti a quota 25.

Grande spettacolo a Mestre

Passando poi alle gare delle 16:30, vittoria spettacolare del Mestre sul Pordenone: termina 4-3 grazie al gol di Fabbri all’83’ minuto una gara vivace sin dai primi secondi, aperta dai padroni di casa con Perna; pareggia poi Misuraca prima che Neto Pereira riporti avanti i suoi. Nuovo pareggio nel secondo tempo con Stefani e vantaggio del Pordenone con Berrettoni che riesce a portarsi avanti. Ma la formazione di Zironelli la ribalta grazie a Lavagnoli e, appunto, all’esterno di centrocampo numero 3. Un susseguirsi di emozioni che alla fine permette al Mestre di salire al sesto posto a quota 37 punti mentre rimane fermo a 34 il gruppo di Rossitto che ha giocato anche due gare in più rispetto all’avversario di giornata. Meno emozionante la sfida tra Triestina e Vicenza terminata 0-0. Terzo pari di fila per i ragazzi di Stefano Lotti che nel primo tempo al pari dell’avversario non creano praticamente nulla. Poco cambia anche nella ripresa, il Vicenza si trova ora a quota 31 punti mentre l’avversario di giornata ottavo a 36.

Ok la Feralpisalò

Alle 18:30 si gioca invece Fermana-Reggiana e si chiude con un altro pareggio. Il 2-2 finale premia la squadra di casa che riesce a rimontare il doppio svantaggio segnato in quattro minuti nel primo tempo da Riverola e da Cattaneo. Petrucci e Lupoli mettono la firma sul tabellino nella ripresa e regalano un punto a Flavio Destro che con i suoi ragazzi sale al 12º posto a quota 32; gli emiliani invece si portano a quota 40, momentaneamente al quarto posto. Nelle ultime due partite di giornata la Feralpi Salò riesce a superare il Gubbio e a portarsi anche lei a quota 40 dopo 26 gare giocate: una vittoria pesantissima per la squadra di Domenico Toscano grazie alla rete di Marchi al 62’. Rimane fermo a quota 27 il Gubbio padrone di casa che nel prossimo turno affronterà la Reggiana. Finisce invece 0-0 il match tra Teramo e Santarcangelo; sfida di bassa classifica con gli ospiti che interrompono la striscia di tre sconfitte consecutive e si portano una quota 24 punti. Non cambiano le distanze dall’avversario di giornata che sale a 27 al 16º posto al termine di una partita che rispecchia quanto dice il risultato; solo una traversa colpita da Sandomenico al 40’ può far recriminare i padroni di casa.

I più letti