Serie C, Girone C: risultati e classifica dopo la 32ª giornata

Serie C - Lega Pro
catania_massimino

I ragazzi di Lucarelli si impongono 6-0 sulla Paganese, successo anche per il Trapani che avvicina la vetta visto che il Lecce - ancora primo - perde in casa della Casertana. Ok anche Catanzato, Andria e Matera. Pareggia la Juve Stabia

Un Catania travolgente apre, con la sua gara delle 14:30, la 32ª giornata del girone C di Serie C. Paganese sconfitta 6-0 al Massimino, decidono le reti di Biagianti, Barisic (autore di una doppietta), Mazzarani, Curiale e Bogdan. Una partita senza storia chiusa già dopo i primi 45 minuti di totale dominio, i giocatori guidati da Lucarelli la chiudono poi nella ripresa aumentando il passivo per la Paganese che resta così ferma a quota 28 punti. Salgono a 60 i rossazzurri che nel prossimo turno saranno ospiti del Catanzaro. Vittoria interna anche per la Casertana che sconfigge il Lecce capolista. 1-0 il risultato finale, i giallorossi vengono colpiti al 45’ dalla rete di Turchetta al termine di un primo tempo molto tattico e povero di emozioni. Nella ripresa i ragazzi di Liverani non riescono a ribaltare lo svantaggio e incassano così la terza sconfitta stagionale. Ottima giornata invece per la squadra guidata da D’Angelo che si ritrova a ridosso della zona play-off con i suoi 39 punti in classifica. Rimane ferma 64 la formazione pugliese. Stesso risultato anche nella partita tra Rende e Trapani, i siciliani vincono e avvicinano così la vetta salendo a quota 60 punti; decide un gol segnato al 6’ da Pagliarulo. Nella ripresa poche le emozioni create nonostante l’impegno che ci hanno messo le due squadre che non sono però riuscite a tirare molto in porta. Il risultato per il Trapani è prezioso in vista del prossimo appuntamento contro il Matera. Prosegue invece nel suo periodo negativo il Rende che rimane fermo a quota 43 punti in attesa di affrontare il Monopoli.

Nell’ultima gara giocata alle 14:30 la Sicula Leonzio è stata sconfitta 2-1 in casa dell’Andria: Lattanzio e Tiritiello firmano i gol della vittoria per la squadra guidata da Papagni, inutile il gol segnato da Lescano al 25’. I tre punti vanno così alla formazione di casa che nel primo tempo non si è resa molto pericolosa ma nella ripresa è riuscita a completare la sua rimonta salendo così a quota 31 punti. Rimane invece ferma 38 la Sicula Leonzio che nel prossimo turno affronterà il Fondi. Passando poi alle partite giocate alle 16:30, vittoria esterna per il Catanzaro in casa del Monopoli, i giallorossi ottengono tre punti d’oro grazie alle reti firmate da De Giorgi e da Zanini, entrambe nella ripresa e a distanza di pochi minuti. Il primo tempo non aveva regalato particolari emozioni mentre i secondi 45 minuti vedono la formazione di Pancaro superare quella pugliese e salire così a quota 35 punti. In attesa di vedersela con il Rende nel prossimo turno, restano fermi a 42 i ragazzi allenati da Giuseppe Scienza. Pareggiano Virtus Francavilla e Juve Stabia: 0-0 il risultato finale in una gara senza particolari sussulti che alla fine consegna un punto a testa. La formazione campana sale così al quinto posto a quota 46 punti mentre la Virtus resta staccata di 10 punti, al 13º posto a 36.

A chiudere la giornata il confronto tra il Matera quarto in classifica e il Bisceglie, il successo è andato alla squadra di casa grazie alle reti segnate da Maimone e da Sernicola a pochi secondi dai fischio finale. Succede tutto negli ultimi minuti di partita, il Bisceglie pareggia momentaneamente all’88’ con D’Ursi ma alla fine la squadra pugliese rimane ferma a quota 37 punti. Sale invece ha +10 sull’avversario di giornata la squadra guidata da Auteri. Termina invece con un pareggio la partita tra Cosenza e Akragas: i lupi vengono così fermati sullo 0-0 in casa, il primo tempo vedere la squadra di Occhiuzzi condurre il gioco senza però riuscire a sbloccare la partita. Poco cambia anche nella ripresa ma l’Akragas - reduce da un periodo difficile - riesce a resistere in difesa e a portarsi così a casa un punto che le permette di salire a quota 12. Sono invece 41 i punti del Cosenza, che si trova al nono posto. A completare la giornata il posticipo in programma domani tra Siracusa e Reggina, con i siciliani al sesto posto a quota 46 che vogliono prolungare il loro momento positivo contro la formazione calabrese reduce dal successo contro la Casertana.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche