Cosenza, il presidente Guarascio verso il derby col Catanzaro: "Una festa per tutta la Calabria"

Serie C

Sale l'attesa per il derby con il Catanzaro in programma domenica pomeriggio al San Vito-Marulla, l'appello del presidente del Cosenza Guarascio: "Divisi nel tifo, uniti nel nome della Calabria. Vorrei vedere sugli spalti tifosi di tutte le squadre calabresi"

La vittoria contro la Juve Stabia a ridare morale e fiducia al gruppo rossoblù, tre punti – quelli conquistati dal Cosenza al Menti di Castellammare – dal profumo playoff: ottavo posto a quota 44 punti, gli stessi del Siracusa. La squadra allenata da Piero Braglia adesso cerca una nuova conferma in una delle gare più attesa dal popolo rossoblù, il derby con il Catanzaro: giallorossi più indietro in classifica (36 punti) e alla ricerca di un risultato importante che consentirebbe alla squadra allenata da Pancaro di allontanarsi dalla zona calda della graduatoria. Domenica pomeriggio al San Vito-Marulla (ore 14:30 il fischio d'inizio del match) sarà dunque un derby dai mille significati. Cosenza che intanto è tornato al lavoro per preparare la sfida con il Catanzaro: nell'allenamento del lunedì è tornato a lavorare sul campo Loviso.

L'appello di Guarascio: "Divisi nel tifo, uniti nel nome della Calabria"

Una sfida molto attesa quella tra Cosenza e Catanzaro, con il presidente del club rossoblù Eugenio Guarascio che attraverso il sito web ufficiale della società ha voluto lanciare un appello alle tifoserie delle due formazioni calabresi e non solo: "Domenica è il derby più sentito della Calabria ed è quindi il momento che si faccia sentire, da tutta la Regione stessa, la passione vera per il calcio e per la propria terra. Il mio è un appello ai club dei tifosi di tutte le squadre calabresi: fatevi vedere domenica al 'Marulla', al di là di come la pensiate. Fate il tifo ognuno per la propria squadra, ma la festa dello sport sia calabrese nella sua interezza e non solo di Cosenza o Catanzaro. Il mio augurio è che si colga davvero l’occasione per lavorare anche nello sport e nel calcio in un’ottica che sia regionale, della Calabria tutta. Noi possiamo crescere davvero solo così: divisi nel tifo, com'è normale che sia ('Forza Lupi' resta, dunque, il nostro marchio), ma uniti come calabresi per obiettivi più grandi", le parole del presidente del Cosenza Eugenio Guarascio.

I più letti