Serie C vota stop stagione: chiederà a consiglio Figc promozione Monza, Vicenza e Reggina

lega pro

I club di Lega Pro hanno raggiunto l'accordo per concludere in anticipo il campionato di Serie C con il blocco delle retrocessioni e la promozione di Monza, Vicenza e Reggina in Serie B. Le proposte saranno ora avanzate al Consiglio della Figc, che dovrà decidere se ratificarle o meno. Da stabilire la quarta promozione: alcune società hanno proposto il Carpi per meriti sportivi, altre vorrebbero giocare i playoff

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Stop alla stagione di Serie C 2019-2020. I club di Lega Pro lo hanno votato a maggioranza nel corso dell'assemblea odierna, trovando l'accordo per chiudere in anticipo il campionato con il blocco delle retrocessioni e la promozione in Serie B delle prime di ogni girone. Le proposte saranno ora inoltrate al Consiglio della Figc, che avrà l'ultima parola. Ecco nel dettaglio cosa è stato votato:

  • Sospensione definitiva della Serie C 2019-2020 (votazione a maggioranza)
  • Blocco delle retrocessioni in Serie D (votazione a maggioranza)
  • Promozione delle prime tre al momento dello stop: Monza, Vicenza  e Reggina (votazione a maggioranza)
  • Blocco dei ripescaggi (votazione a maggioranza)
  • Carpi quarta classificata (votazione non a maggioranza)

Playoff o Carpi quarta promossa?

Il Carpi sarebbe così la quarta promossa a tavolino con Monza, Reggina e Vicenza in virtù della miglior media punti. Il condizionale è però ancora d'obbligo, visto che la votazione su quest'ultimo punto non è avvenuta a maggioranza (23 voti su 59). Sedici club, infatti, vorrebbero fare i playoff per eleggere la quarta squadra a salire in B, mentre 17 si sono astenuti. "Dal voto emerge la chiara voglia di privilegiare il merito sportivo (Carpi in Serie B), ma in molti vorrebbero disputare un playoff - spiega il presidente della Lega Pro, Ghirelli, all'Ansa -. Per questo è necessaria un'ulteriore riflessione".

 

Ghirelli: "Da  assemblea enorme senso di responsabilità"

Ancora Francesco Ghirelli all'Ansa. "È stata la più bella assemblea che ho svolto finora. È emerso un enorme senso di responsabilità da parte di tutti e rispetto alle ragioni di ognuno", ha spiegato il numero uno della Lega Pro poi intervenuto anche ai microfoni di Sky Sport: "Durante l'assemblea in collegamento con tutte le società di C è emersa la chiara volontà di chiudere il campionato", ha continuato Ghirelli. "Le motivazioni sono tante, ma soprattutto la mancanza di fondi necessari per adeguarsi al protocollo sanitario istituito dalla Commissione medico-scientifica nominata dal presidente della FIGC Gravina. Inoltre abbiamo definito dei criteri riguardo alla quarta promozione ma ogni decisione definitiva passerà dal consiglio federale. Non sappiamo quando si riunirà: ad oggi non c'è una data".

Bari e Reggiana: "Inaccettabile il criterio della media punti"

Dopo il verdetto e le parole del presidente Ghirelli arrivano anche le prime reazioni da parte dei club: veementi, quelle del Bari penalizzato dalla scelta di premiare il Carpi come quarta formazione promossa. "L’SSC Bari è pronta a difendere le proprie ragioni e i propri diritti in tutte le sedi opportune", il comunicato del presidente Luigi De Laurentiis. "Alla luce di quanto emerso dall’odierna Assemblea di Lega Pro, con particolare riferimento alla proposta da porre all’attenzione del Consiglio Federale per l’individuazione della quarta promossa in Serie B, ritengo inaccettabile il criterio suggerito della ‘media punti’, avendo le squadre interessate giocato un diverso numero di partite. Questo sarebbe un criterio valutabile esclusivamente nel caso tutte avessero disputato lo stesso numero di incontri, ma ricordiamo che il Carpi, terza in classifica nel Girone B, ha giocato addirittura 4 gare in meno rispetto alle nostre 30. Sono sicuro che il Consiglio Federale, unico organo deputato ad esprimersi in merito, non potrà prendere in considerazione la proposta maturata, si guardi bene, al termine di un acceso dibattito e con un considerevole numero di astenuti. Noi e molte altre società, come è apparso evidente durante l’Assemblea odierna, siamo pronti a giocarci la promozione in Serie B attraverso i playoff, appena sarà possibile giocarli e nelle modalità che verranno indicate dagli organi competenti". Sulla stessa lunghezza d'onda anche la Reggiana: "A seguito dell’Assemblea di Lega Pro svolta in data odierna, la società Reggio Audace si conferma determinata a voler conquistare con lealtà e merito sportivo la Serie B attraverso i play off e il calcio giocato, seguendo tempistiche e modalità che saranno rese note dagli organi competenti. La società si dichiara comunque pronta a far valere i proprio diritti in tutte le sedi giudiziarie, federali ed ordinarie, nel caso in cui non sia ritenuto possibile il ritorno in campo. Si ricorda inoltre che quanto definito in data odierna rimane solo una proposta. Ogni decisione definitiva è rimandata alla esclusiva competenza del Consiglio Federale". Queste invece le dichiarazioni rilasciate dal Carpi: "Prendiamo atto con soddisfazione della decisione presa a maggioranza dall’Assemblea di Lega Pro", ha spiegato l'amministratore delegato Stefano Bonacini. "I Presidenti hanno ritenuto fosse corretto premiare il merito sportivo, come suggerito dalle NOIF della Figc nonché dall’Esecutivo della UEFA. Non esiste alcun altro genere di riflessione da sviluppare, almeno per quanto concerne la decisione assunta in modo democratico da tutte le Società. Principi che ci aspettiamo confermerà anche il Consiglio Federale, a cui spetta la ratifica della decisione assunta dall’Assemblea di Lega Pro".

 

La classifica del girone A

1. Monza 61 punti
2. Carrarese 45
3. Renate 43
4. Pontedera 42
5. Alessandria 40
6. Robur Siena 40
7. Albinoleffe 39
8. Novara 38
9. Arezzo 37
10. Juventus U23 36
11. Pistoiese 33
12. Como 32
13. Pro Patria 32
14. Pro Vercelli 31
15. Lecco 28
16. Pergolettese 27
17. Giana 26
18. Olbia 25
19. Pianese 24
20. Gozzano 22

 

La classifica del girone B

1. Vicenza 61 punti
2. Reggiana 55
3. Carpi 53
4. SudTirol 48
5. Padova 44
6. FeralpiSalò 44
7. Piacenza 41
8. Modena 40
9. Triestina 40
10. Sambenedettese 33
11. Fermana 33
12. Virtus Verona 32
13. Cesena 30
14. Gubbio 28
15. Vis Pesaro 28
16. Ravenna 27
17. Imolese 23
18. Arzignano 22
19. Fano 21
20. Rimini 21

 

La classifica del girone C

1. Reggina 69 punti
2. Bari 60
3. Monopoli 57
4. Potenza 56
5. Ternana 51
6. Catania 47
7. Catanzaro 43
8. Teramo 41
9.  Francavilla 40
10. Avellino 40
11. Vibonese 39
12. Viterbese 39
13. Casertana 38
14. Cavese 38
15. Paganese 36
16. Picerno 32
17. Sicula Leonzio 29
18. Bisceglie 20
19. Rende 18
20. Rieti 15

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.