Carrarese, Di Natale minacciato con la pistola e rapinato

carrarese
©Getty
di natale_carrarese_getty

L'allenatore della Carrarese è rimasto vittima di un'altra rapina nei pressi della sua villa: è stato bloccato e minacciato da cinque persone, ma né lui né i familiari sono rimasti feriti

Una nuova disavventura per Totò Di Natale. L'allenatore della Carrarese, già alle prese con il non facile momento dei suoi nel campionato di C, è rimasto vittima infatti di un'altra rapina (aveva subito la prima dieci anni fa) nella serata di ieri. L'ex attaccante dell'Udinese, secondo le indiscrezioni, sarebbe stato bloccato da cinque persone all'esterno della sua villa di Empoli e poi minacciato con una pistola alla tempia per consegnare l'orologio che aveva al polso, dal valore stimato di circa 30 mila euro. Né Di Natale né i suoi familiari sarebbero rimasti feriti, ma continuano le indagini delle forze dell'ordine. Il club, intanto, si è stretto affianco al suo allenatore con una nota ufficiale: "La società Carrarese Calcio 1908 esprime la propria vicinanza e solidarietà stringendosi in un affettuoso abbraccio a Mister Antonio Di Natale ed alla sua famiglia a seguito della vile rapina subita la scorsa notte nella propria abitazione".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche