Giro Italia 2020: a Sagan la tappa di oggi, Almeida in maglia rosa. Classifica

giro d'italia
Twitter Giro

Peter Sagan ha conquistato in solitaria e dopo una lunga fuga la 10^ tappa del Giro d'Italia, da Lanciano a Tortoreto di 177 km, interrompendo un digiuno di oltre un anno. Almeida resta in maglia rosa. Mercoledì l'11^ frazione Porto Sant’Elpidio-Rimini dedicata ai velocisti

GIRO, 8 POSITIVI AL COVID: DIRETTA - TUTTE LE TAPPE DEL GIRO

Peter Sagan si è imposto, dopo una lunga fuga, nella 10^ tappa del Giro d'Italia, 177 km da Lanciano a Tortoreto. Joao Almeida resta in maglia rosa. Il corridore della Bora ha preceduto, al primo successo nella corsa rosa, interrompe un digiuno che durava da oltre un anno.  Giornata che si è aperta con la notizia delle 8 positività nella bolla del Giro, di cui due corridori (Matthews e Kruijswijk) e il conseguente ritiro di Mitchelton-Scott (4 membri dello staff positivi, oltre al già ritirato Yates) e Jumbo-Visma. Mercoledì è in programma l'11^ tappa, da Porto Sant'Elpidio a Rimini di 182 km, quasi completamente pianeggiante che percorre per la sua quasi interezza la strada statale costiera Adriatica con una breve deviazione per scalare il Monte San Bartolo salendo da Pesaro, prima di imboccare la via Emilia e arrivare al traguardo.

La cronaca della tappa

Giornata sconvolta dalla positività di 8 persone all'interno della bolla, con il Giro che perde due delle squadre più attrezzate, la Mitchelton-Scott e la Jumbo-Visma di Kruijswijk. Si parte in 145 sui 176 di inizio corsa, con molta elettricità nei primi 100 km, che vedono la fuga di diversi corridori, tra cui Sagan e Ganna. Dopo aver resistito al ritorno del gruppo, guidato da Demare, i battistrada restano in 7 (oltre ai due campioni del mondo, anche Swift, Villella, Cataldo, Restrepo e Clarke) e prendono il largo, arrivando ad avere un vantaggio massimo di 4'30''. Nelle retrovie da segnalare la caduta di Fernando Gaviria, che prosegue nonostante le escoriazioni visibili sul corpo. Ai -40, quando si scala il GPM di Colonnella (strappi fino al 20% di pendenza massima), il gruppo perde i pezzi e i fuggitivi perdono vantaggio. Ganna dimostra il suo clamoroso stato di forma e tenta di rilanciare l'azione, la pioggia rende il tutto ancora più complicato. Dai battistrada vola via Sagan, mentre dalle retrovie è Pello Bilbao a cercare il colpaccio in classifica generale. Sull'ascesa verso Tortoreto, si muovono Almeida e Pozzovivo, mentre Fulglsang buca quando mancano 9 km al traguardo e deve chiudere con la bici di Felline. Sagan disegna traiettorie con il compasso e da campione va a prendersi la prima vittoria in carriera al Giro, interrompendo un digiuno che durava da 461 giorni. Almeida sprinta per il 3° posto, subito dietro Nibali, con Fulglsang che paga oltre 1' in classifica generale

L'ordine d'arrivo della 10^ tappa

1) Peter Sagan (Bora)

2) Brandon McNulty (UAE Team Emirates) +19''

3) Joao Almeida  (Deceuninck Quick Step) +23''

La classifica generale

1 ALMEIDA João (Deceuninck Quick Step) 39:38:05

 

2 KELDERMAN Wilco (Team Sunweb) +34" 

 

3 BILBAO Pello (Bahrain – McLaren) + 43"

 

4 POZZOVIVO Domenico (NTT Pro Cycling) +57"

 

5 NIBALI Vincenzo (Trek – Segafredo) +1'01"

 

6 KONRAD Patrick (Bora Hansgrohe) +1'15''

 

7 HINDLEY Jai (Team Sunweb) +1'19" 

 

8 MAJKA Rafal (Bora Hansgrohe)  +1'21" 

 

9 MASNADA Fausto (Deceuninck Quick Step) +1'36''

 

10 PERNSTEINER Hermann (Bahrain – McLaren) + 1'52"

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche