Formula 1, Mondiale da bagarre: nove ritiri e tre safety car al GP d'Austria

STATISTICHE

E' stata una gara "pazza" quella del Red Bull Ring, con addirittura 9 ritiri e con la safety car costretta ad entrare in pista per ben tre volte. Tutti le curiosità e le statistiche del GP d'Austria 2020

GP AUSTRIA, HIGHLIGHTS - TUTTI I VIDEO - LE REPLICHE SU SKY

La Formula 1 ha riacceso i motori dopo oltre cento giorni regalando una gara, in Austria, ricca di emozioni e colpi di scena. Ha vinto Valtteri Bottas che ha confermato in gara un weekend vissuto da protagonista, con la sua Mercedes vestita di nero, per tutta la stagione, in segno di solidarietà con il movimento 'Black Lives Matter'. Ma il protagonista assoluto della gara è Charles Leclerc che, nonostante una Ferrari lenta e impacciata per gran parte della gara, ha compiuto negli ultimi sei giri due sorpassi mozzafiato, nei confronti di Norris e Perez, che gli hanno garantito un secondo posto che sembrava insperato. Complice la penalità di 5''  Hamilton, questo va detto. Ma quella di Leclerc è stata una condotta di gara magistrale che ha mostrato, una volta di più, il talento del pilota monegasco. Ma, come detto, quella del Red Bull Ring è stata una gara ricca di emozioni, a partire dai 9 ritiri e dai 3 ingressi della safety car.

Le statistiche e le curiosità del GP d'Austria 2020

  • La safety car viene utilizzata in Austria per la prima volta dal 2016. Ma stavolta ha fatto il suo ingresso per ben 3 volte in pista.
  • Per la seconda volta in carriera Verstappen si è ritirato nel GP d'apertura dopo il 2015, quando ruppe la Power Unit in Australia. L'anno scorso in Australia era andato a podio (3°).
  • Ben 9 i ritiri in totale nel GP d'Austria 2002: Kvyat, Albon, Raikkonen, Russell, Grosjean, Magnussen, Stroll, Ricciardo, Verstappen.
  • Norris 3° sul podio: 20 anni 7 mesi 22 giorni, 3° più giovane della storia (dietro a Verstappen e Stroll, 18enni al primo podio), il più giovane su una McLaren.
  • L'impresa di Norris: l'ultima volta che una McLAREN aveva conquistato un podio e messo a segno il giro veloce, era stato nel GP d'Australia del 2012, quando Button vinse e mise a segno il fast lap (8 anni).
  • Hamilton, 4° anno consecutivo senza podio al Red Bull Ring. Gli ultimi circuiti in cui aveva mancato il podio in 4 o più anni consecutivi erano Montecarlo (4: 2010-2013), Suzuka (5: 2009-2013), Marina Bay (4: 2010-2013).
  • Non succedeva da 7 anni che Hamilton mancasse il podio per 4 anni consecutivi in un circuito.

 

Statistiche a cura di Michele Merlino

FORMULA 1: SCELTI PER TE