Gp Italia, Sticchi Damiani: "A Monza speriamo di riempire tribune autodromo al 70-80%"

Formula 1

La proposta di Angelo Sticchi Damiani per avere il pubblico al prossimo Gp d'Italia a Monza, in programma dal 10 al 12 settembre. L'idea è quella di prevedere tribune Covid free con vaccinati e negativi al tampone

"Noi quello che vorremmo fare a Monza per la F1, situazione permettendo, è allestire delle tribune no-Covid per persone vaccinate, e altre tribune per persone che faranno il tampone con distanziamento, quindi al 50% della capienza. Ora non possiamo stabilire quante persone saranno vaccinate il 10-11 settembre, speriamo tantissimi, certo non possiamo sperare le 100mila persone del 2019 ma speriamo di riempirlo al 70-80 percento". Lo ha detto il presidente di Aci-Csai, Angelo Sticchi Damiani a La Politica nel Pallone su Gr Parlamento sul prossimo Gp di F1 in Italia. E' un progetto sul quale si sta lavorando da tempo, in attesa che arrivino dei pronunciamenti dal CTS (Comitato Tecnico Scientifico) e dal Governo attraverso il Ministero della Salute.

 

In attesa del nuovo decreto del premier Draghi, che potrebbe arrivare all’inizio di luglio, la macchina organizzativa del GP d’Italia dovrà essere già attiva, con una prova generale da effettuare il prossimo 18 luglio: per il mondiale Endurance, infatti, potrebbe essere sperimentata le suddivisione del pubblico fra vaccinati e negativi al tampone con 1000 persone presenti sugli spalti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche